fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Spettacolo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Modica, 6 dicembre 2014 – Hanno scelto il loro concerto-evento al ChocoModica 2014, in programma lunedì 8 dicembre alle 21,30 nel corso principale della città del cioccolato, per presentare in anteprima nazionale il nuovo video “C’è ‘mpuostu chiamatu Sicilia” che segue di qualche mese la pubblicazione del primo omonimo cd con all’interno sei brani inediti. 

La band emergente siciliana “Tiempu Persu” è infatti protagonista del video che porta la firma del giovane regista Stefano Sgarlata e la produzione di MediaLive. Il nuovo cd contiene gli inediti "Donna Rita", "Sugnu sulu iu e lu mari", "Dammillu 'n vasunieddu", "C'è 'mpuostu chiamatu Sicilia", "Mulici", "Ciniri e duluri".

Dei veri e propri inni alla Sicilia, terra ricca di sole, di mare e d'amore che i "Tiempu Persu" raccontano come sempre con tanta energia. Proprio come faranno lunedì sera per il concerto conclusivo di ChocoModica che prevede anche alcune sorprese per il pubblico della manifestazione. 

La musica dei “Tiempu Persu” è piena di ritmi che si richiamano alla tradizione della musica siciliana ma con una fusione di suoni etnici, folk, mediterranei e popolari. Musica siciliana e musica popolare ed ancora omaggi immancabili alla pizzica e alla taranta del Salento.

I “Tiempu Persu” sono Roberta Di Martino (voce), Pietro Scardino (fisarmonica e coro), Gaetano Buscema (basso e coro), Francesco Sboto (tromba), Danilo Cavallo (sax soprano/contralto), Nicola Catinaccio (batteria), Paolo Morando (percussioni e coro), Adriano Denaro (chitarra elettrica), Carmelo Giannone (chitarra acustica, mandolino e coro).

Il video, che dopo la presentazione in piazza sarà disponibile sul canale Youtube, è stato realizzato dal giovane regista sciclitano Stefano Sgarlata. Nella sua scelta stilistica, Sgarlata ha voluto esaltare alcuni dei luoghi più belli dell’isola immaginando un’esplosione di colori. 

“Appena ascoltato il brano – ha detto il regista con alle spalle già significative esperienze - mi è sembrato di assistere al racconto di un posto meraviglioso, pieno di colori e di quella semplicità che sa sorprendere. E dato che le prime impressioni, in certi casi, sono forse le più importanti, ho ragionato sul tema della narrazione. E quale simbolo può rappresentare meglio di un antico libro la "narrazione"? 

E così inizia il video, con una ragazza, la cantante del gruppo, che vestita a festa passeggia per le vie di un quartiere. Incuriosita da un casolare abbandonato, entra e trova un vecchio libro con scritto Sicilia. Lo apre e da qui inizia il viaggio. Quasi come in un sogno, si ritrova in questa magnifica terra, dove man mano incontra i musicisti, gli componenti del gruppo. Il brano è pieno di rimandi ai colori che caratterizzano il nostro territorio, così a ogni strumentista è stato affiancato appunto un colore, diverso ogni volta, rappresentato da un fiore, che la ragazza prenderà in regalo. 

Nella parte finale del video la protagonista incontra un'anziana signora, simbolo della nostra antica isola, alla quale consegna il mazzo di fiori, un gesto di riconoscenza e di rispetto nei confronti di una terra che ha tanto da offrire ma che alcune volte si sottovaluta. Infine, quasi come in una festa di paese, arrivano i bambini, simbolo di freschezza, che costituiscono un ponte tra passato e futuro, e con le mani intrise di colori, lasciano le proprie impronte sul vestito bianco della protagonista, tra giochi e girotondi”. Un video da guardare e da ascoltare, un piccolo regalo di Natale che i “Tiempu Persu” fanno al proprio pubblico e ai propri fans.

 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Non ci sono articoli correlati


Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry