fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Spettacolo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 18 aprile 2015 – Lo spettacolo “Leonardo, profilo di un genio”, di Laura Tornambene con la regia di Massimo Leggio, debutterà a Ragusa Ibla i prossimi 25 e 26 aprile ore 21,  inserito nel cartellone della stagione 2015 del teatro Donnafugata 

 “Leonardo, profilo di un genio”, rappresentazione storico-artistica, nata dell’ambizioso progetto “Le vie di Leonardo”, dell’associazione catanese Kryptomeridies e della Note International Academy, è un percorso di scoperta (o riscoperta) e di approfondimento della vita e della produzione del grande genio toscano. 

Pittore, scultore, architetto, ingegnere e scienziato, Leonardo fu uno degli artefici del Rinascimento. L'amore per la conoscenza e la ricerca segnarono profondamente la sua produzione artistica e scientifica. Le sue innovazioni nella pittura influenzarono l'arte italiana per oltre un secolo. “E’ il nostro fiore all’occhiello, ci teniamo moltissimo – commenta Maurizio Ingrao di Kryptomeridies – il progetto lo abbiamo ideato e prodotto interamente con la passione e l’impegno che iniziative di nuove e di qualità e richiedono”. 

Il Genio del Rinascimento, “scienziato rivoluzionario”, “artista finissimo”, rivive sul palco, cinquecento anni dopo, attraverso tre figure, gli allievi Melzi e Salaì, e Caterina, la balia, personaggi che ebbero un ruolo fondamentale nella vita di Leonardo. Gli attori narrano la vita, le opere, le invenzioni, il pensiero in un tempo durato un’intera notte, come un libro da sfogliare, sulle musiche rinascimentali di Guami, Desprez, Borrono, Mainerio.

La regia è firmata da Massimo Leggio mentre il testo è di Laura Tornambene, entrambi in scena assieme a Tiziana Bellassai e Giovani Arezzo. I costumi teatrali sono stati realizzati da Daniela Antoci e Daniela Dimartin, l’impianto scenico è a cura di Emanuele Plucino.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry