fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Ragusa, 20 dicembre 2015 – Espugnata Lucca: qualificazione matematica alle Final Four di Coppa Italia e primo posto in classifica a pari punti con le toscane ma con lo scontro diretto a favore. 

Passalacqua spedizioni balza in testa alla classifica, battendo a domicilio prima Schio e poi la squadra di coach Diamanti, e si prepara alla seconda trasferta consecutiva, che vedrà le Aquile biancoverdi di scena a Torino, martedì alle 20,30, prima del “rompete le righe di Natale”. 

Gara tirata, quella del Palatagliate, ma che ha visto la neo-capolista sempre avanti, che alla fine si è imposta con il punteggio finale di 67-73. “Abbiamo giocato molto bene i primi due quarti – commenta coach Nino Molino - segnando 46 punti alla migliore difesa del campionato che, tra l’altro, la settimana prima, ne aveva concessi soltanto 47 a Schio nell’arco dei 40 minuti. Sono stati due quarti di grande qualità, probabilmente in assoluto i migliori che abbiamo disputato fino a questo momento. 

Nella seconda parte di gara ci sono stati diversi tentativi di rientrare in partita da parte di Lucca, che però siamo stati bravi a respingere. In questa fase abbiamo commesso qualche errore soprattutto nell’ultimo quarto, concedendo troppi secondi tiri e non a caso hanno preso troppi rimbalzi in attacco, e perdendo qualche palla di troppo, anche in modo banale tagliando il campo sulla loro pressione. 

Nei momenti importanti del match però abbiamo sempre avuto la forza e la serenità per fare i contro break, prima dentro l’area, poi considerando che sotto canestro c’era molta pressione, anche trovando soluzioni importanti dal perimetro, nell’uno contro uno, non a caso gli ultimi tiri li ha presi Consolini. Siamo soddisfatti, perché c’era un obiettivo da raggiungere, con il primo step che era quello della Final Four, e siamo riusciti a conquistarlo con due giornate d’anticipo. 

Adesso andiamo avanti, sapendo che la squadra sta cominciando a trovare i giusti equilibri, come era normale che fosse, con l’inserimento di giocatrici in corsa. Bisogna continuare su questa strada, evitare cali di tensione, anche perché i risultati delle altre partite dimostrano che c’è grande equilibrio e si fa sempre fatica a vincere con le squadre che stanno dietro. In questo senso dovremo affrontare con il massimo impegno l’incontro di martedì con Torino”. 

La ripresa degli allenamenti, dopo la pausa natalizia, è prevista per il 29 dicembre, quando le Aquile torneranno al Palaminardi per preparare il match del 3 gennaio contro Venezia, valido come ultima giornata del girone d’andata. 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry