fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 24 ottobre 2016 – Straordinario successo di ASD Città di Ragusa sul campo dell’altra ex capolista, il Real Città di Paternò.

Ancora altri passi in avanti per la squadra allenata da Calogero La Vaccara sul piano non solo della preparazione atletica. 

“Abbiamo lanciato un chiaro messaggio al campionato – dice raggiante il direttore sportivo, Massimiliano Vitale – ci siamo anche noi. E direi che lo abbiamo fatto con una prestazione sopra le righe. Non c’è stato uno dei nostri ragazzi che non abbia meritato ben oltre la sufficienza. La squadra, al di là del risultato finale, un 4-0 che non ammette repliche, si è espressa su livelli eccelsi. E questo ci lascia ben sperare in chiave futura. 

Gli azzurri hanno girato a mille a prescindere dal fatto che la partita si sia messa subito bene con la rete di Daniele Arena”. 

È il collettivo del gruppo che conforta in maniera particolare lo staff tecnico che, nonostante le assenze molto pesanti, ha visto all’opera una squadra mai sazia, in grado di manovrare e di creare grosse difficoltà all’avversario di turno. Chiusa la prima frazione con un vantaggio di misura, ASD Città di Ragusa è partita forte anche nella ripresa con la rete, dopo cinque minuti, dell’under Ambrogio che sta prendendo gusto con il goal, con il 3-0 del ritrovato bomber Daniele Vitale, grazie a un colpo di testa che non è certo tra i colpi di punta del suo repertorio, e con il poker siglato da Nicola Arena, attuale capocannoniere del torneo. 

“Tutti i ragazzi – dice ancora il DS Vitale – meritano il nostro plauso. Tutti si sono rivelati all’altezza della situazione. 

Mi piace sottolineare la magistrale prestazione di Vindigni, baluardo insuperabile, ma anche quella di Pellegrino, vero e proprio motorino di centrocampo. E poi c’è l’attacco che continua a realizzare gol su gol. Bene così. E’ opportuno continuare su questa stessa falsa riga anche per il prossimo futuro, già a cominciare dall’impegno casalingo di domenica con le Aquile Calatine”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry