fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Modica, 30 novembre 2016 – Dopo la straordinaria medaglia d’argento conquistata a Tokyo a metà novembre, Giorgio Avola torna a calcare le pedane internazionali per la terza uscita della stagione di Coppa del Mondo.

Questa volta non ci saranno voli intercontinentali di prendere né fusi orari da recuperare.

La terza gara prevista in calendario si svolgerà infatti tra le mura amiche del PalaRuffini di Torino, un appuntamento divenuto ormai un classico per gli amanti del fioretto internazionale.

Trattandosi di un Grand Prix FIE la gara prevede nel programma solo due prove individuali: sabato 3 dicembre toccherà alle azzurre salire in pedana mentre domenica 4 dicembre sarà la volta del team maschile.

Avola partirà da numero 4 del ranking mondiale e questo gli consentirà di iniziare la gara direttamente domenica dal tabellone dei 64, evitando lo stress delle fasi preliminari.

Al fianco del “Conte” modicano ci sarà ovviamente anche il Maestro Eugenio Migliore, convocato per l’occasione dal CT Cipressa e impegnato a seguire anche l’altro atleta che da poche settimane ha deciso di allenarsi con lui, cioè il fuoriclasse bresciano Andrea Cassarà.

In attesa di conoscere il verdetto della pedana, la Conad Scherma Modica ha ottenuto già notevoli soddisfazioni nelle ultime settimane di novembre anche con risultati extra-sportivi ma notevolmente significativi.

Il Maestro Giorgio Scarso è stato infatti riconfermato, con una vittoria schiacciante, per il quarto mandato consecutivo Presidente della Federazione Italiana Scherma nel corso dell’assemblea elettiva svoltasi lo scorso 20 novembre.

Domenica 27 novembre altro importante risultato per il Maestro Scarso, riconfermato durante il congresso di Mosca, all’interno del Comitato Esecutivo della Federazione Internazionale. 

Dunque Modica e il suo massimo esponente sportivo dirigenziale continueranno ad essere tra i protagonisti della scherma mondiale nel quadriennio che si concluderà con le Olimpiadi di Tokyo 2020. 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry