fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Santa Croce Camerina, 3 dicembre 2014 – Dall'esame di una telecamera di sorveglianza si vede l'auto di Veronica, madre di Andrea Loris Stival, che si avvia con l'altro figlio, mentre Andrea non è in auto, e probabilmente va a casa da solo, mentre la madre ha sempre detto di averlo accompagnato a scuola. Da altre telecamere non si vede mai il bambino passare...

Per questo la donna è stata nuovamente sentita, in procura, a Ragusa. Gli inquirenti sperano di chiarire questo importante punto, e a quanto sembra la donna è stata di nuovo interrogata anche oggi.

Dov'è stato Andrea tra le 8.30 e le 10.30, ora presunta della morte? A casa? con chi? È tornato a casa con la madre, che invece ha affermato di averlo lasciato davanti al cancello della scuola? Questo si vuole stabilire...

Secondo alcuni organi di stampa sarebbe stato anche prelevato il figlioletto di 4 anni (ma non è confermato), mentre gli inquirenti stanno anche facendo rilievi in casa.

Il Procuratore Petralia ha detto: «Oltre al fascicolo a carico di ignoti c'e' l'iscrizione nel registro degli indagati di una persona ma per adesso non possiamo dire chi sia». Se non fossero Fidone e la stessa mamma, si tratterebbe di una terza persona. Dunque chi?

Petralia ha poi invitato i giornalisti alla prudenza e a non dare notizie infondate: «Evitare di imbattersi in informazioni sbagliate e che danneggerebbero, forse in modo irreparabile, le indagini».

 

Fidone, il cacciatore che ha trovato il corpo del bambino, e che è anche amico di famiglia degli Stival, è stato sentito ancora; è indagato per possesso di armi non dichiarate, e, come atto dovuto, per omicidio volontario. Dice di avere un alibi: era al Mercato di Vittoria, quella mattina. E un testimone conferma il suo alibi, telefonando alla trasmissione "Chi l'ha visto": «Ho incontrato Orazio al mercato di Vittoria, verso le 10».

Intanto a Ragusa si è svolto un vertice tra il Prefetto, Annunciato Vardé, il Questore, i vertici delle forze dell'ordine, il sindaco di Stanta Croce, Franca Iurato, e la preside della scuola dove studiava Andrea Loris. Soprattutto si è parlato di videosorveglianza.

È questo sempre un problema spinoso, in molti comuni. Le telecamere ci sono, ma a volte spente, altre volte non funzionanti, altre non registrano... È chiara a tutti l'opportunità di averle e averle funzionanti, e in casi come questo è maggiormente importante il loro apporto.

 

Il corpo del bimbo è ancora all'obitorio dell'ospedale Maria Paternò Arezzo, a disposizione del medico legale, per ulteriori accertamenti, anche se il quadro sembra ormai chiaro: morte per strangolamento e poi cadavere buttato verso il canalone, e probabilmente a scopo di tentata violenza sessuale, anche se quest'ultima ipotesi non è stata mai confermata in modo ufficiale.

 

Una parente della famiglia Stival chiede ai giornalisti di non infangare la famiglia e di limitare le notizie non attinenti alle indagini.

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry