fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 9 maggio 2015 – Nel primo pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di Ragusa hanno tratto in arresto S.R, (1961), soggetto noto alle Forze dell’Ordine, dall’aprile 2013 sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per violenza sessuale su minorenne. L’arresto è stato eseguito per “Resistenza a Pubblico Ufficiale” e per “Lesioni” aggravate.

Ieri pomeriggio un Carabiniere effettivo alla Compagnia di Ragusa si trovava presso un noto centro sportivo cittadino, libero dal servizio. Recandosi verso l’uscita, il Carabiniere notava la presenza alla reception dell’uomo, che riconosceva immediatamente. 

Al fine di verificare la sua posizione – che, sebbene sottoposto agli arresti domiciliari, gode di vari permessi di allontanamento dal proprio domicilio in vari giorni della settimana – il Carabiniere attendeva lo stesso al di fuori del centro sportivo, e non appena lo vedeva uscire, gli andava incontro per chiedere spiegazioni sulla sua presenza. Difatti, il Carabiniere era perfettamente consapevole della “propensione” all’evasione di S.R. (il quale per altro risulta essere un dipendente  della Regione Sicilia – Dipartimento Protezione Civile Ragusa, con la qualifica di ragioniere), che solo nel 2015 è stato tratto in arresto per tale delitto 5 volte, ed altrettante è stato deferito in stato di libertà.

S.R., riconoscendo il Carabiniere, immotivatamente dava a quel punto letteralmente in escandescenza, iniziando ad aggredirlo verbalmente e minacciando di colpirlo. Cercava quindi di darsi alla fuga a bordo della propria moto BMW, fermato prontamente dallo stesso Carabiniere, consapevole che, tra l’altro, al pregiudicato era anche stata di recente revocata la patente dalla locale Prefettura.

A quel punto l’uomo, vedendosi preclusa la fuga (per altro non necessaria dato che si è poi accertato che a quell’ora l’uomo era autorizzato ad allontanarsi dal domicilio), perdeva definitivamente il controllo e si scagliava addosso al Carabiniere, scatenando una breve colluttazione che aveva termine dopo pochi minuti, quando il Carabiniere riusciva ad immobilizzare l’esagitato, grazie anche all’ausilio di un altro frequentatore del centro sportivo.

Sopraggiungeva quindi in ausilio una pattuglia della Radiomobile di Ragusa, alla cui vista S.R. dava nuovamente in escandescenza, riuscendo a divincolarsi e aggredendo ancora i Carabinieri sopraggiunti. Dopo una seconda colluttazione, è stato immobilizzato e portato – in stato d’arresto – presso il locale Ospedale Civile per ricevere le cure del caso, dato che per la foga con cui si era dibattuto aveva riportato alcune ferite al naso e a una mano.

Una volta dimesso, è stato condotto in caserma e, una volta espletate le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno Alessia La Placa, è stato tradotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari.

Questa mattina l’arresto è quindi stato convalidato, e S.R. è stato nuovamente ristretto agli arresti domiciliari, con la revoca dei permessi di allontanamento pomeridiani.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry