fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Scicli. Ferma pattuglia dei Carabinieri e dà fuoco, arrestato

 

Con la scusa di chiedere informazioni ha fermato un’auto dei Carabinieri per poi cospargerla di benzina e dargli fuoco con un accendino. È il folle gesto compiuto da un pregiudicato sciclitano che immediatamente è stato arrestato

 

Scicli, 22 maggio 2015 – Per ragioni ancora poco chiare, in centro, a Scicli, vicino alla banca Unicredit, in Piazza Italia, tra le 10 e le 10:30 si è incendiata un'auto in dotazione ai Carabinieri.

Nella foto di un nostro lettore il momento in cui i soccorritori stavano spegnendo l'incendio, che per fortuna pare non abbia prodotto danni ai militari occupanti, anche se un Carabiniere ha avuto qualche escoriazione e gli si stava incendiando pure il berretto.

Intanto stanno operando i Vigili del Fuoco. Le fiamme erano già state in gran parte spente da passanti e dagli stessi militari con estintori.

 

Aggiornamento ore 11: sembrerebbe essere il gesto di uno squilibrato che avrebbe gettato alcool (o una "molotov") sull'auto già ferma (con i Carabinieri dentro) e dato fuoco. L'uomo sarebbe stato prontamente arrestato dai militari, anche perché non avrebbe nemmeno tentato la fuga...

Secondo altre informazioni, gli attentatori sarebbero stati due, uno arrestato, l'altro fuggito.

 

Aggiornamento ore 12: Comunicato ufficiale dei Carabinieri

 

Ragusa, 22 maggio 2015 – Questa mattina, intorno alle 10.30, a Scicli, una pattuglia della locale Tenenza, durante un normale servizio d’istituto, è stata fermata da un passante che, con la scusa di chiedere un’informazione ai militari, si è avvicinato al finestrino del mezzo e, improvvisamente, ha cosparso di benzina l’esterno dell’autovettura, con all’interno i Carabinieri, dandogli fuoco con un accendino per poi tentare la fuga.

Tuttavia, tempestivamente, i due militari dell’Arma riuscivano ad abbandonare il veicolo circondato dalle fiamme e, dopo un breve inseguimento a piedi, bloccavano il malvivente anche con l’aiuto di altri due colleghi, li presenti liberi dal servizio, che avevano assistito alla scena.

Dopo averlo bloccato, i Carabinieri hanno provveduto con un estintore in dotazione a gestire le fiamme del mezzo militare fino all’intervento dei vigili del fuoco di Modica che hanno poi spento l’incendio.

L’uomo è A.G., sciclitano, (1976), pregiudicato, nullafacente, è stato quindi condotto presso la Tenenza Carabinieri di Scicli ove è stato dichiarato in stato di arresto per i reati di tentato omicidio, danneggiamento aggravato, interruzione di servizio di pubblica necessità e porto di armi atte ad offendere.

Nel corso della perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di un coltello di circa 15 cm, un passamontagna e dell’accendino utilizzato per appiccare il fuoco. 

Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Ragusa come disposto dal Sostituto Procuratore Francesco Puleio.

L’autovettura militare ha riportato ingenti danni ma fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Intanto, proseguiranno le indagini dei Carabinieri per capire le motivazioni del folle gesto.

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry