fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 4 giugno 2015 – Questa mattina i Carabinieri di Ragusa hanno rintracciato M.C., la ragazza marocchina di 15 anni, residente a Modica, che sabato scorso aveva fatto perdere le proprie tracce, inducendo i genitori a denunciarne la scomparsa presso il Commissariato di Modica.

L’episodio era apparso subito di una certa delicatezza, dato che la giovane aveva già posto in essere un analogo tentativo di allontanamento pochi giorni prima, il 24 maggio. Conseguentemente, le ricerche dei Carabinieri in questi giorni sono state ininterrotte

Questa mattina, non appena rintracciata, la ragazza è stata subito soccorsa dagli uomini dell’Arma, che l’hanno accompagnata presso l’Ospedale Civile, ubicato proprio di fronte al Comandi Provinciale di Piazza Caduti di Nassyrya. Qui sono stati effettuati tutti gli accertamenti del caso, da cui è emerso che fortunatamente la ragazza versa in buone condizioni di salute, e che si era allontanata da casa per una propria libera scelta.

All’adolescente è stato anche fornito supporto psichiatrico e psicologico, e proprio questi accertamenti hanno consentito di appurare che la stessa, in questo momento, sta passando un momento di minore serenità, che l’ha portata a lasciare la famiglia e ad allontanarsi da casa.

I Carabinieri, vista l’indisponibilità della giovane marocchina a ricongiungersi con la propria famiglia, per motivi strettamente personali, si sono immediatamente attivati e si sono pertanto messi in contatto con la Procura della Repubblica dei Minorenni, che ha disposto l’affidamento della ragazza ad una Casa Famiglia della provincia.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry