fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 24 giugno 2015 – La Capitaneria di Porto di Siracusa anche quest’anno ha continuato a coinvolgere proficuamente i Comuni rivieraschi e gli operatori del settore turistico - balneare alla predisposizione di un modello  comportamentale da seguire ed implementare finalizzato a garantire permanentemente un’idonea e sicura fruibilità delle aree demaniali marittime da parte dell’utenza. 

 Tra le giornate del 22 e 24 giugno 2015, infatti,  sono stati  effettuati due distinti incontri presso la Capitaneria di Porto di Siracusa  al fine di “presentare dal vivo” i contenuti della nuova Ordinanza di Sicurezza Balneare n. 68/2015, ribadendo l’importanza della sua puntuale osservanza  per salvaguardare la vita umana in mare e la tutela dell’ambiente marino e costiero. 

 Durante l’incontro con i titolari degli stabilimenti balneari sono state affrontate le principali problematiche legate alla stagione estiva, alla corretta gestione delle spiagge, al corretto e  funzionale servizio di salvataggio con la presenza costante durante le ore di balneazione del bagnino fino ad arrivare al rigoroso rispetto di tutte le prescrizioni in materia di dotazioni di sicurezza. 

Con i Comuni  rivieraschi del Compartimento Marittimo, questo Comando ha voluto affrontare  alcuni importanti elementi di criticità legati al fenomeno erosivo delle coste. per consentire  la sicura fruibilità del litorale, pianificare attività connesse all’uso delle spiagge e degli specchi acquei destinati alla balneazione, affrontare e coordinare importanti attività e specifici interventi tendenti ad assicurare una maggiore tutela dell’ambiente marino e costiero nonché allo scopo di prevenire e contrastare condotte illecite. 

  Quanto rappresentato al fine di stimolare le singole realtà locali, istituzionali e non, ad adottare ogni utile strumento per garantire il miglior utilizzo possibile del “bene mare” ponendo la massima attenzione alla sua fruizione da parte delle persone diversamente abili.

 

Si ricordi sempre il numero blu 1530 per le emergenze in mare, gratuito da telefoni fissi e cellulari, e per sensibilizzare gli utenti del mare al rigoroso rispetto delle norme contenute nell’Ordinanza di Sicurezza Balneare (consultabile sul sito www.guardiacostiera.it) emanata al fine di assicurare il regolare svolgimento delle attività balneari per una serena stagione estiva 2015.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry