fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 20 luglio 2015 – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ragusa hanno tratto in arresto un giovane ragusano per produzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana. 

È L.C. (1987), sino ad oggi incensurato sebbene già da qualche tempo avesse attirato su di sé l’attenzione degli investigatori.

L’uomo è stato fermato nella tarda mattinata di ieri dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ragusa, impegnati in un servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri.

Gli uomini dell’Arma hanno subito notato che – che si trovava in auto con un amico – manifestava evidenti segni di nervosismo. Hanno pertanto deciso di effettuare una perquisizione personale e veicolare; il controllo si è dimostrato subito positivo, dato che ha consentito di rinvenire 2 dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, occultate all’interno di un vano portaoggetti.

A quel punto i Carabinieri hanno notato in lui un mutamento di atteggiamento: ha iniziato ad innervosirsi, a balbettare giustificazioni senza senso, a sudare. I Carabinieri operanti, pertanto, hanno deciso effettuare un controllo più approfondito, e di procedere ad una perquisizione domiciliare. Si sono pertanto recati presso l’abitazione del fermato, ubicata in una zona residenziale di Ragusa. Proprio qui, i sospetti degli investigatori hanno trovato conferma: la perquisizione, infatti, ha consentito loro di rinvenire 8 piante di cannabis indica, l’arbusto da cui si ottiene, per essiccazione, la marijuana pronta al consumo. Alcune delle piante – le cui altezze erano ricomprese tra gli 80 e i 150 cm – erano per altro già ad un avanzato stato di maturazione.

Il tutto era stato accuratamente posto dall’uomo al di sotto di una lampada alogena, avente la funzione – nelle piantagioni cosiddette indoor – di accelerare il processo di maturazione degli arbusti.

Sempre all’interno dell’abitazione del giovane è stato trovato una sorta di stenditoio, ove erano stati posti ad essiccare ulteriori 8 ramoscelli di cannabis indica; oltre a ciò, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro vari da taglio per sezionare lo stupefacente e materiale per il confezionamento.

L.C. è stato pertanto dichiarato in arresto per “Produzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente” del tipo marijuana. L’arrestato è stato successivamente condotto presso la Compagnia Carabinieri di Ragusa per le formalità di rito, una volta espletate le quali, su disposizione della Procura della Repubblica di Ragusa – nella persona del Sostituto Procuratore Marco Rota – è stato quindi tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa del giudizio di convalida.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ragusa hanno tratto in arresto un giovane ragusano per produzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana. 

È L.C. (1987), sino ad oggi incensurato sebbene già da qualche tempo avesse attirato su di sé l’attenzione degli investigatori.

L’uomo è stato fermato nella tarda mattinata di ieri dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ragusa, impegnati in un servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri.

Gli uomini dell’Arma hanno subito notato che – che si trovava in auto con un amico – manifestava evidenti segni di nervosismo. Hanno pertanto deciso di effettuare una perquisizione personale e veicolare; il controllo si è dimostrato subito positivo, dato che ha consentito di rinvenire 2 dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, occultate all’interno di un vano portaoggetti.

A quel punto i Carabinieri hanno notato in lui un mutamento di atteggiamento: ha iniziato ad innervosirsi, a balbettare giustificazioni senza senso, a sudare. I Carabinieri operanti, pertanto, hanno deciso effettuare un controllo più approfondito, e di procedere ad una perquisizione domiciliare. Si sono pertanto recati presso l’abitazione del fermato, ubicata in una zona residenziale di Ragusa. Proprio qui, i sospetti degli investigatori hanno trovato conferma: la perquisizione, infatti, ha consentito loro di rinvenire 8 piante di cannabis indica, l’arbusto da cui si ottiene, per essiccazione, la marijuana pronta al consumo. Alcune delle piante – le cui altezze erano ricomprese tra gli 80 e i 150 cm – erano per altro già ad un avanzato stato di maturazione.

Il tutto era stato accuratamente posto dall’uomo al di sotto di una lampada alogena, avente la funzione – nelle piantagioni cosiddette indoor – di accelerare il processo di maturazione degli arbusti.

Sempre all’interno dell’abitazione del giovane è stato trovato una sorta di stenditoio, ove erano stati posti ad essiccare ulteriori 8 ramoscelli di cannabis indica; oltre a ciò, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro vari da taglio per sezionare lo stupefacente e materiale per il confezionamento.

L.C. è stato pertanto dichiarato in arresto per “Produzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente” del tipo marijuana. L’arrestato è stato successivamente condotto presso la Compagnia Carabinieri di Ragusa per le formalità di rito, una volta espletate le quali, su disposizione della Procura della Repubblica di Ragusa – nella persona del Sostituto Procuratore Marco Rota – è stato quindi tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa del giudizio di convalida.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry