fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Pozzallo (La Valletta), 24 luglio 2015 – Nell’ambito dei consueti controlli sulle attività di pesca ed in particolare nel settore relativo alla tracciabilità dei prodotti ittici, nella mattinata odierna militari della Capitaneria di Porto di Pozzallo hanno “sorpreso” un conducente di un furgone isotermico maltese, appena sbarcato nel porto di Pozzallo dal catamarano veloce HSC “JEAN DE LA VALETTE”, che trasportava oltre 300 chili di tonno rosso in tranci privo del previsto documento di tracciablità stabilito dalla vigente normativa comunitaria di settore.

Pertanto, è stato elevato un verbale amministrativo di € 4.000 al conducente del suddetto furgone isotermico ed è stato immediatamente sequestrato il prodotto ittico in questione che verrà successivamente donato in beneficienza dopo la visita del veterinario appositamente intervenuto.

Infine, in collaborazione con la Polizia Stradale di Ragusa, è stato sottoposto a fermo amministrativo il furgone isotermico controllato attesa l’accertata mancanza della licenza comunitaria per il trasporto internazionale su strada del suddetto veicolo.

Tale attività diretta principalmente a tutelare i cittadini dall’acquisto di prodotto ittico non tracciabile e quindi di cui si sconosce la provenienza e la tipologia di cattura, pone particolare attenzione alle specie tutelate di interesse per la pesca, tra cui il tonno rosso, assoggettato a vincoli di legge derivanti da specifica normativa di settore, anche a tutela dei pescatori professionisti e dei commercianti che operano nella legalità ed in trasparenza nei confronti dei consumatori, nonché tesa a scongiurare, prevenire ed, ove occorra, interrompere l’attività illegali di pesca su tutta la “filiera ittica” dalla cattura in mare alla commercializzazione finale.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Pozzallo (La Valletta), 24 luglio 2015 – Nell’ambito dei consueti controlli sulle attività di pesca ed in particolare nel settore relativo alla tracciabilità dei prodotti ittici, nella mattinata odierna militari della Capitaneria di Porto di Pozzallo hanno “sorpreso” un conducente di un furgone isotermico maltese, appena sbarcato nel porto di Pozzallo dal catamarano veloce HSC “JEAN DE LA VALETTE”, che trasportava oltre 300 chili di tonno rosso in tranci privo del previsto documento di tracciablità stabilito dalla vigente normativa comunitaria di settore.

Pertanto, è stato elevato un verbale amministrativo di € 4.000 al conducente del suddetto furgone isotermico ed è stato immediatamente sequestrato il prodotto ittico in questione che verrà successivamente donato in beneficienza dopo la visita del veterinario appositamente intervenuto.

Infine, in collaborazione con la Polizia Stradale di Ragusa, è stato sottoposto a fermo amministrativo il furgone isotermico controllato attesa l’accertata mancanza della licenza comunitaria per il trasporto internazionale su strada del suddetto veicolo.

Tale attività diretta principalmente a tutelare i cittadini dall’acquisto di prodotto ittico non tracciabile e quindi di cui si sconosce la provenienza e la tipologia di cattura, pone particolare attenzione alle specie tutelate di interesse per la pesca, tra cui il tonno rosso, assoggettato a vincoli di legge derivanti da specifica normativa di settore, anche a tutela dei pescatori professionisti e dei commercianti che operano nella legalità ed in trasparenza nei confronti dei consumatori, nonché tesa a scongiurare, prevenire ed, ove occorra, interrompere l’attività illegali di pesca su tutta la “filiera ittica” dalla cattura in mare alla commercializzazione finale.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry