fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 7 settembre 2015 – I carabinieri di Ragusa hanno denunciato per ricettazione e guida senza patente un sancataldese e recuperato un’autovettura rubata.

Ieri sera, verso le 23.45, un’autopattuglia radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Ragusa stava risalendo da via Mazzini quando ha incrociato una fiat 500 che scendeva con al posto di guida un soggetto a loro ben noto, un 38enne di San Cataldo (Caltanissetta) ma attualmente domiciliato qui a Ragusa presso una comunità terapeutica.

Conoscendo il soggetto e la sua propensione a delinquere e sapendo che non poteva guidare poiché aveva avuto la revoca della patente, i due militari hanno fatto inversione di marcia e inseguito il sospetto fino a raggiungerlo poco distante.

A richiesta dei carabinieri il conducente ha ovviamente confermato di non avere patente e non ha fornito indicazioni sul proprietario del veicolo che, dopo un rapido controllo al terminale, è risultato essere provento di furto perpetrato a Ragusa i primi di agosto e denunciato presso la stazione carabinieri di Ragusa principale.

L’uomo è stato bloccato e portato in caserma dove è stata fatta convocare la proprietaria dell’auto a cui è stata restituita. Il 38enne nisseno è stato denunciato alla Procura della Repubblica Iblea per ricettazione e guida senza patente e riaccompagnato presso la comunità.

Nel corso del fine settimana, sulle strade della città, sono altresì state sequestrate due auto per assenza di copertura assicurativa e sono stati sanzionati altri tre conducenti, due per auto non revisionata e uno per avere la patente scaduta.

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry