fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 22 settembre 2015 – Lunedì scorso, nell’ambito del quotidiano servizio di controllo del territorio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno tratto in arresto per detenzione abusiva di arma comune da sparo ed alterazione di arma C.S., classe 1964, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.

I militari stavano effettuando un posto di controllo alla circolazione stradale nell’ambito del comune di Noto quando hanno intimato l’alt ad una utilitaria di colore grigio al fine di procedere ad un ordinario controllo di polizia. 

L’atteggiamento eccessivamente nervoso del soggetto ha insospettito i Carabinieri i quali, avendo fondato motivo di ritenere che lo stesso potesse occultare qualcosa di illecito, hanno proceduto a perquisizione personale e veicolare conclusasi con esito positivo: occultato nel bagagliaio della vettura veniva rinvenuto un coltello di 36 cm, di cui 24 di lama. Inoltre, all’interno di un marsupio di che l’uomo teneva a tracolla veniva rinvenuta una pistola scacciacani di colore rosso, simile alla pistola in dotazione alle forze dell’ordine, opportunamente modificata e rinforzata al fine di poterla rendere offensiva nonché 60 cartucce calibro 8 caricate a salve.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry