fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 9 ottobre 2015 – Aveva il vizio di portarsi quasi ogni sera presso un distributore automatico di una tabaccheria e rifornirsi di quanto aveva bisogno senza corrispondere la somma dovuta. 

L’uomo, un quarantenne gelese è stato smascherato dagli agenti dell’Ufficio Volanti della Questura di Ragusa che hanno messo fine alla serie di furti avvenuti.

Il titolare di una tabaccheria di Ragusa si è rivolto all’Ufficio denunce della Questura rappresentando l’ennesimo furto che aveva subito dal distributore automatico che aveva all’interno del suo esercizio e che rimaneva aperto per l’intera giornata. I furti avvenivano tutti nelle ore notturne ed erano stati immortalati dalle videocamere interne. 

Un soggetto, apparentemente di circa quaranta anni arrivava sul posto in bicicletta e dopo essersi assicurato che non ci fossero possibili testimoni in zona iniziava a mettere in atto una particolare tecnica fatta di calibrati scuotimenti della macchinetta che, puntualmente, permettevano la fuoriuscita del prodotto senza l’immissione della dovuta somma in denaro.

L’oggetto preferito erano cartine per il confezionamento artigianale di sigarette salvo altra merce che comunque riusciva a prelevare con la particolare tecnica escogitata.

La successiva analisi attenta delle immagini videoregistrate condotta dagli uomini dell’Ufficio Volanti conducevano ad un soggetto quarantenne di origini gelesi che veniva riconosciuto dagli agenti in quanto dagli stessi più volte identificato. L’uomo veniva formalmente riconosciuto anche dal titolare della tabaccheria che lo indicava come un suo cliente saltuario.

All’esito degli accertamenti il quarantenne veniva denunciato all’autorità giudiziaria per furto aggravato e continuato.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Ragusa, 9 ottobre 2015 – Aveva il vizio di portarsi quasi ogni sera presso un distributore automatico di una tabaccheria e rifornirsi di quanto aveva bisogno senza corrispondere la somma dovuta. 

L’uomo, un quarantenne gelese è stato smascherato dagli agenti dell’Ufficio Volanti della Questura di Ragusa che hanno messo fine alla serie di furti avvenuti.

Il titolare di una tabaccheria di Ragusa si è rivolto all’Ufficio denunce della Questura rappresentando l’ennesimo furto che aveva subito dal distributore automatico che aveva all’interno del suo esercizio e che rimaneva aperto per l’intera giornata. I furti avvenivano tutti nelle ore notturne ed erano stati immortalati dalle videocamere interne. 

Un soggetto, apparentemente di circa quaranta anni arrivava sul posto in bicicletta e dopo essersi assicurato che non ci fossero possibili testimoni in zona iniziava a mettere in atto una particolare tecnica fatta di calibrati scuotimenti della macchinetta che, puntualmente, permettevano la fuoriuscita del prodotto senza l’immissione della dovuta somma in denaro.

L’oggetto preferito erano cartine per il confezionamento artigianale di sigarette salvo altra merce che comunque riusciva a prelevare con la particolare tecnica escogitata.

La successiva analisi attenta delle immagini videoregistrate condotta dagli uomini dell’Ufficio Volanti conducevano ad un soggetto quarantenne di origini gelesi che veniva riconosciuto dagli agenti in quanto dagli stessi più volte identificato. L’uomo veniva formalmente riconosciuto anche dal titolare della tabaccheria che lo indicava come un suo cliente saltuario.

All’esito degli accertamenti il quarantenne veniva denunciato all’autorità giudiziaria per furto aggravato e continuato.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry