fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Modica, 19 novembre 2015 – Il Commissariato di Modica è  intervenuto nell’ambito della costante attività di prevenzione e contrasto della microcriminalità,  per una segnalazione di molestie sessuali, più precisamente atti osceni, verificatisi nel parcheggio  di una nota palestra del quartiere di Modica Sorda.    

Ieri pomeriggio la Volante del Commissariato  raccoglieva la segnalazione di una donna che dopo aver accompagnato la figlia in una palestra,  si accorgeva che nel pertinente  parcheggio vi era un uomo con i pantaloni abbassati   intento a masturbarsi, il quale, nonostante scoperto dalla donna, piuttosto che smettere, continuava imperterrito. 

Le ricerche estese in tutta l’area delle struttura ricreativa hanno consentito agli agenti di rintracciare la persona sospetta  che già si era intrufolata all’interno dei locali della palestra.       

La Polizia di Stato ha concluso in breve tempo  le indagini nei confronti dell’uomo, un  cittadino  extracomunitario di 31 anni, da tempo soggiornante a Modica  che, dopo il riconoscimento da parte della vittima, veniva condotto in Commissariato  ove  è stato   denunciato a piede libero  per il reato di  atti osceni aggravato    

Ovviamente, i fatti di cui si è reso protagonista, oltre a ledere la serenità degli avventori   che frequentano  tale struttura ricreativa, ha allarmato lacollettività a tutela della quale è giunta tempestiva la risposta della Polizia di Stato che ha concluso favorevolmente le indagini anche grazie alla comprovata conoscenza dei soggetti dediti alla commissione di  tali reati e alla fiducia della vittima che ha segnalato tempestivamente il caso.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry