fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 15 agosto 2014 – I recenti tragici eventi che, a livello nazionale, hanno funestato l’attuale stagione estiva, impongono, ancora una volta, la necessità di raccomandare la massima prudenza e buonsenso a tutti coloro che fruiscono del mare, soprattutto a Ferragosto, dove, di norma, si registra la massima affluenza di bagnanti e diportisti.

Il rispetto del mare e della libertà altrui nell’uso della aree marine e costiere, ci obbliga a mantenere, in ogni momento, un comportamento sicuro e prudente, rispettoso dei divieti e dei consigli che spesso, purtroppo, rimangono disattesi, provocando enormi rischi per chi, come abbiamo visto negli ultimi episodi di cronaca, per altruismo, generosità o per servizio ha messo a repentaglio la propria vita per salvare quella degli altri. Un Paese che vive di mare non può concepire tali tragedie.

Perciò la Guardia Costiera invita a elevare l’attenzione sul rispetto delle regole che costituiscono la sicurezza della balneazione, ricordando che spesso l’irresponsabilità di pochi mette a repentaglio la sicurezza dei tanti che rispettano le regole. 

Le raccomandazioni e i suggerimenti utili per trascorrere serenamente le proprie vacanze estive sono esposte presso i circoli nautici e gli stabilimenti balneari e consultabili online, in ogni momento, sul sito della Guardia Costiera - www.guardiacostiera.it, cliccando sul link “Mare sicuro”.

L’emergenza in mare può essere segnalata sia via radio VHF sul canale 16 sia via telefono al numero blu 1530 della Guardia Costiera (gratuito) oppure direttamente alla Capitaneria di porto dei vari compartimenti marittimi.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Siracusa, 15 agosto 2014 – I recenti tragici eventi che, a livello nazionale, hanno funestato l’attuale stagione estiva, impongono, ancora una volta, la necessità di raccomandare la massima prudenza e buonsenso a tutti coloro che fruiscono del mare, soprattutto a Ferragosto, dove, di norma, si registra la massima affluenza di bagnanti e diportisti.

Il rispetto del mare e della libertà altrui nell’uso della aree marine e costiere, ci obbliga a mantenere, in ogni momento, un comportamento sicuro e prudente, rispettoso dei divieti e dei consigli che spesso, purtroppo, rimangono disattesi, provocando enormi rischi per chi, come abbiamo visto negli ultimi episodi di cronaca, per altruismo, generosità o per servizio ha messo a repentaglio la propria vita per salvare quella degli altri. Un Paese che vive di mare non può concepire tali tragedie.

Perciò la Guardia Costiera invita a elevare l’attenzione sul rispetto delle regole che costituiscono la sicurezza della balneazione, ricordando che spesso l’irresponsabilità di pochi mette a repentaglio la sicurezza dei tanti che rispettano le regole. 

Le raccomandazioni e i suggerimenti utili per trascorrere serenamente le proprie vacanze estive sono esposte presso i circoli nautici e gli stabilimenti balneari e consultabili online, in ogni momento, sul sito della Guardia Costiera - www.guardiacostiera.it, cliccando sul link “Mare sicuro”.

L’emergenza in mare può essere segnalata sia via radio VHF sul canale 16 sia via telefono al numero blu 1530 della Guardia Costiera (gratuito) oppure direttamente alla Capitaneria di porto dei vari compartimenti marittimi.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry