fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Noto (Siracusa), 10 ottobre 2016 – Proseguono con incisività i servizi di prossimità posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada nonché al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti ed alcoliche tra i più giovani.

Particolare attenzione è stata riservata ai luoghi di aggregazione di massa, con pattuglie a piedi nei centri storici dei paesi nonché posti di controllo alla circolazione stradale lungo le principali arterie del territorio: nel complesso, da venerdì scorso alla mattinata odierna sono state impiegate, sulle diverse fasce orarie, 35 pattuglie e 70 Carabinieri delle varie Stazioni del territorio e del Nucleo Operativo e Radiomobile al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la popolazione e garantire una risposta rapida e concreta alle varie esigenze rappresentate dalla cittadinanza anche in considerazione della forte ondata di maltempo che ha interessato la provincia nelle ultime 48 ore. Sono altresì stati effettuati mirate verifiche unitamente a personale specializzato ENEL al fine di contrastare il fenomeno del furto di energia elettrica ai danni della rete pubblica.

 

142 mezzi impiegati, oltre 200 controlli

In sintesi, 142 mezzi e 204 persone controllate, verificato il rispetto degli obblighi cui sono attualmente sottoposti 14 soggetti su tutto il territorio di competenza, 6 denunce in stato di libertà, 3 persone segnalate alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti e 17 sanzioni amministrative elevate per infrazioni varie al codice della strada.

Particolarmente incisivi i controlli alla circolazione stradale nel corso dei quali 3 persone sono state colte alla guida dei rispettivi veicoli sprovvisti di patente di guida perché mai conseguita: per due loro, alla luce della recente modifica normativa di settore, scatta una sanzione amministrativa pari a cinquemila euro ed il fermo amministrativo del mezzo. Per un terzo soggetto, B. B. avolese classe 1984, che nell’ultimo biennio è già stato sanzionato amministrativamente per la medesima infrazione al C.D.S., scatta una denuncia a piede libero. Inoltre 7 persone sono state sorprese alla guida di ciclomotori/motocicli senza indossare il casco: per ciascuno di loro scatta una sanzione pecuniaria da 80 a 323 euro, il fermo amministrativo del mezzo per 60 giorni nonché la decurtazione di 5 punti dalla patente. 3 persone sono state sorprese alla guida del proprio veicolo sprovviste di copertura assicurativa obbligatoria: per loro scatta la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287 con relativo sequestro amministrativo del mezzo. Sono state altresì contestate ulteriori 7 sanzioni amministrative per violazione di norme del codice della strada di cui 2 per circolazione con veicolo privo di revisione e 2 per guida senza documenti al seguito.

 

A Pachino, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione G. S. classe 1983: l’uomo a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di un computer portatile ed anche di una reliquia del Beato Antonio Rosmini asportati nei giorni scorsi dalla chiesa “Madonna Greca Eleusa - Madre della Misericordia” a Portopalo di Capo Passero. Nel corso della mattinata odierna la reliquia, un’urna in oro ed argento di pregiata fattura contenente il sangue del Beato Antonio Rosmini, sarà restituita dal Comandante della Stazione al parroco Don Luca Manenti.

Sempre a Pachino, i Carabinieri hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria quali indagati per il reato di furto di energia elettrica L. S. A. classe 1954, G. S. classe 1970, e M. G. classe 1975: nel corso di mirato controlli eseguiti unitamente a personale specializzato ENEL presso le rispettive abitazioni è stata riscontrata la manomissione del contatore dell’energia elettrica finalizzata a ridurre il conteggio dei rispettivi consumi.

 

A Rosolini, i militari della locale Stazione hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti B. S. classe 1974: l’uomo, controllato alla guida della propria autovettura, è stato trovato in possesso di una sigaretta artigianale confezionata con della marijuana. La successiva perquisizione personale e domiciliare ha consentito di rinvenire circa 11 grammi di marijuana nonché 3 piantine di canapa indiana, dell’altezza di circa 80 cm, opportunamente occultate sul balcone di casa. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso.

Sempre per quanto riguarda l’attività di contrasto nel settore degli stupefacenti, nel corso del servizio i Carabinieri hanno altresì segnalate 3 persone alla Prefettura di Siracusa quali assuntori di sostanza stupefacente. 

In particolare, a Canicattini Bagni, i Carabinieri della locale stazione hanno segnalato un uomo trovato in possesso di circa 10 grammi di marijuana. Ad Avola, invece, i Carabinieri dell’aliquota Radiomobile del N.O.R.M. hanno segnalato alla Prefettura di Siracusa due giovani in quanto trovati in possesso di una modica quantità di hashish. 

 

I Carabinieri continueranno ad organizzare analoghi servizi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry