fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Economia e Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 11 novembre 2014 – La Camera di Commercio di Ragusa, come consuetudine (da tanti anni), ha partecipato al World Travel Market di Londra che si è svolto dal 4 al 7 novembre 2014. 

La più prestigiosa vetrina europea relativamente al turismo e alla promozione dei territori,  alla quale non si può mancare proprio in questo momento in cui il territorio dell’ex provincia di Ragusa vanta capacità di accoglienza turistica di altissimo livello, sia sotto il profilo della ricezione aeroportuale e portuale, sia sotto il profilo della ricettività turistica in senso stretto, con tutto quello che ciò include, dall’enogastronomia, all’architettura, ai paesaggi rurali e marini, con un patrimonio culturale e una memoria storica che lo rendono particolarmente attrattivo.

La Camera di Commercio di Ragusa, rinnovata negli organi, sia pure da pochissimo tempo, non ha dunque perso l’occasione per organizzare, al’interno del WTM di Londra, iniziative di comunicazione, sia attraverso la proiezione di video e immagini sul territorio, che attraverso una conferenza stampa alla quale numerosi giornalisti e operatori del settore hanno partecipato, e durante la quale Rosa Chiaramonte, vice presidente della Camera di Commercio di Ragusa ha potuto trasferire ai presenti una illustrazione complessiva di storie, tradizioni, economia ed enogastronomia che ha contribuito a destare la curiosità e il desiderio di approfondire la conoscenza delle ricchezze e delle eccellenze iblee. Insieme alla vice Presidente, anche il consigliere camerale Rosario Dibennardo che, nella sua qualità di presidente della Soaco,  si è soffermato sull’aeroporto di Comiso.

Ospiti della conferenza stampa organizzata dalla Camera di Commercio di Ragusa, anche un rappresentante della  SOACO, Sandra Sanfilippo, e uno chef italiano che opera a Londra, Pino Ragona,  che ha descritto con dovizia di particolari le pietanze tipiche della dieta mediterranea e dei prodotti, molti provenienti proprio dalla terra iblea, che le compongono, precedendo la degustazione prevista in chiusura alla conferenza come un vero e proprio educational tour. 

La Camera di Commercio di Ragusa, per l’occasione, ha altresì curato la divulgazione di materiale promo pubblicitario della ex provincia di Ragusa. 

Gli esiti delle iniziative realizzate a Londra, in occasione del WTM, fanno ben sperare in risultati positivi per il settore turistico di questa parte di Sicilia e per tutti gli altri settori economici connessi al turismo.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry