fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Economia e Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Rosolini, 2 dicembre 2014 – Il responsabile dei Servizi Finanziari dell’Ente, dott. Carmelo Lorefice,  comunica che  il Governo nazionale con un solo colpo ha annullato tutti i benefici di un decreto del 1993, che stabiliva l’esenzione Imu sui terreni agricoli, fissando che da ora in avanti si dovrà pagare l’imposta.  L’esenzione è confermata solo per i Comuni con altitudine superiore a 600 metri. 

I proprietari di terreni agricoli che non hanno mai pagato si troveranno quindi a versare l'imposta, ed inoltre il versamento dovrebbe avvenire con un'unica soluzione il 16 dicembre.  

Ci sono dunque pochi giorni di tempo per mettersi in regola.

Ecco cosa prevede il decreto: 

Comuni a oltre 600 metri di altitudine: completamente esenti; 

Comuni tra 281 e 600 metri: esenzione per terreni posseduti da coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali; pagamento dovuto per tutti gli altri; 

Comuni al di sotto dei 281 metri: pagamento completo dell’IMU. 

 

Rosolini è un comune che ai sensi dell’ultima rilevazione è posto a 154 metri. 

Queste le previsioni in attesa che il provvedimento divenga definitivo con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale  che dovrebbe avvenire nei prossimi giorni.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry