fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Economia e Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La festa del 1° maggio a Pozzallo. Un luogo simbolo di solidarietà e di unione tra i popoli

 

 Ragusa, 19 marzo 2015 – La festa del 1°Maggio assume quest’anno un valore simbolico di grande pregnanza politica e sindacale. 

La scelta di Cgil, Cisl, Uil nazionale di svolgere la festa del lavoro nella nostra provincia e a Pozzallo, sintetizza valori assoluti quali la tolleranza, la solidarietà e la comprensione tra simili che sono riferimenti ineludibili e di cui è intessuta l’azione storica del sindacato italiano.

I nostri segretari generali, Camusso, Furlan e Barbagallo, non potevano operare una scelta migliore.

La scelta di Pozzallo, assurto ad ultima avanguardia della civiltà europea, è diventata ideale ponte di accoglienza con quanti, quasi quotidianamente, sfidano la morte e il proprio destino per cercare libertà, lavoro e pace.

Proprio quella pace sociale e interiore che vide Giorgio  La Pira, indimenticato figlio di questa realtà marittima e sindaco di Firenze, epigono idealista e concreto che seppe estrinsecare, nella sua azione politica quotidiana, i valori della solidarietà e della giustizia sociale vissuti come strumento per il progresso della democrazia e dell’unione dei popoli.

Cgil, Cisl, Uil di Ragusa sono già pronti e orgogliosi di poter ospitare un appuntamento che entrerà nella storia del nostro territorio e lo vivremo con la stessa  passione e l’eguale tenacia dei grandi uomini del sindacato, che hanno costruito, con il lavoro e con l’unità dei lavoratori che il 1° maggio rappresenta, le basi fondamentali che hanno garantito la democrazia e la libertà nel nostro Paese.

 

 

I segretari generali  di Cgil – Cisl – Uil Ragusa (Giovanni Avola, Paolo Sarzano, Giorgio Bandiera)


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry