fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Rubriche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Da Buenos Aires, il viaggio nel tempo di una donna Argentina di origine siracusana, determinata a ricostruire la genealogia della sua famiglia.

Un’avventura cominciata attraverso Internet.

È argentina, esattamente da Buenos Aires, si chiama Maria Adele Rubino, ma non ha parenti a Siracusa.

 

Sembrerebbe la storia di tanti siciliani all’estero, che dopo lunghi anni decidono di tornare, magari per brevi vacanze, nel loro paese di origine a incontrare parenti, di cui fino a quel momento conosceva soltanto la voce o il nome. Ma la straordinarietà di Maria Adele sta nel fatto di incontrare via internet l’Associazione Rosolinesi in Siracusa, prima  ha scritto un’e-mail dove dice che suo nonno era di Siracusa ed era desiderosa conoscere la casa dove era nato, nel dialogare il Presidente chiede di una sua parente che si doveva trovare nella stessa città, la quale zia si chiamava Antonina Di Stefano sposata con un certo Tommaso Poidimani, i quali emigrarono da Rosolini nell’anno 1910. La signora Rubino si mette in movimento e dopo qualche giorno fa avere l’indirizzo di questa parente e così inizia la storia  di due famiglie di nostri emigranti. 

La signora Rubino fa avere all’Associazione il nome e il cognome di suo nonno che si chiamava Concetto Rubino nato il 03.02.1880 a Siracusa figlio di Gaetano e di Giuseppa Di Caro e desiderava conoscere se aveva fratelli e sorelle per poi trovare dei parenti. Svolta l’indagine presso il Comune di Siracusa risulta che la mamma di suo nonno cioè la sua bis nonna aveva avuto n.10 figli, svolti altri accertamenti non si è riusciti a saper a questo momento dove sono andati a finire le rispettive famiglie. 

Qualche giorno fa la Signora Maria Adele e suo Marito Vittorio vengono a Siracusa per qualche giorno e s’incontra con il Presidente dell’Associazione Rosolinesi in Siracusa che oltre a portare notizie della sua parente parlano di suo nonno Concetto, che era nato a Siracusa in una casa ubicata nei pressi di Piazza del Popolo. Sono state fatte delle ricerche per conoscere questa Piazza del Popolo ma nessuno la conosce, forse è stata rinominata.

Parlando, si è deciso di andare al Cimitero per consultare i registri dei defunti, camminando lungo il muro perimetrale la signora legge una lapide dal cognome “Rubino” fatti i dovuti accertamenti è proprio la lapide del suo Bis nonno Gaetano Rubino nato a Siracusa il 30/3/1843  e morto il 27/2/1908 vicino c’è la lapide della Bis nonna Giuseppa Di Caro nata a Siracusa il 1/6/1845 e morta il 7/5/1909 è stato emozionante nel vedere la Signora Maria Adele nel baciare le foto dei rispettivi  bisnonni. 

Maria Adele e suo marito Vittorio, felici e contenti, sono ripartiti per l’Argentina e si sono dati appuntamento per una prossima venuta a Siracusa per conoscere i parenti. Nel frattempo lanciamo l’avviso se esiste qualche discendente della suddetta famiglia “Rubino” si può mettere in contatto con l’Associazione per programmare un incontro, nel prossimo futuro, con la signora Maria Adele.

 

Associazione Rosolinesi in Siracusa


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry