fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Argomento: Arte
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Passeggiata Piero Guccione

articolo

Scicli, 29 aprile 2019 – Una passeggiata sulla Spiaggia di Sampieri per ricordare Piero Guccione  e i suoi luoghi del cuore e dell’ispirazione artistica.

L’appuntamento è domenica 5 maggio, giorno del suo 84esimo anniversario della nascita; la partenza alle 9,30. La sera (alle ore 19,00) a Scicli al Convento del Carmine “Le parole di Piero”, letture di testi scritti dal grande artista.

Leggeranno brani: Luigi Nifosì, Paolo Nifosì, Elisa Mandarà, Franco Polizzi, Giovanni Blanco, Carmelo Candiano, Salvatore Schembari, Carmela Asta, Peppe Pitrolo, Adolfo Padua,  Franco Causarano ed altri amici. 

L’iniziativa è del Comune di Scicli, Mov. Culturale Brancati, Il Gruppo di Scicli, Fondazione Confeserfidi.

aggiornamento: concerto

Aggiornamento

Il 5 maggio sarà la prima volta senza Piero Guccione.

Il maestro di Scicli è nato infatti il 5 maggio del 1935 e quest’anno si ricorda la sua nascita a pochi mesi dalla scomparsa.

L’amministrazione comunale di Scicli ha fissato per la sera di domenica 5 maggio, alle 21,30 nel chiostro del Convento del Carmine un concerto in memoria del maestro.

Sarà il momento conclusivo delle commemorazioni che il mondo della cultura, da Mendrisio, in Svizzera, dove è in corso una grande antologica, a Scicli, gli vuole tributare. 

Si esbirà – suonando arie d’opera care al pittore delle marine e dei carrubi – il “Sicily Denne Clarinet Ensemble”, un ensemble di quindici clarinetti che eseguiranno un repertorio che spazierà da Rossini a Gershwin. 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry