fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Modica: Il libro di Corrado Monaca, “Giorgio La Pira. Sindaco innovativo”, al centro del V° appuntamento del Caffè Quasimodo del 30 novembre 

 

Modica, 27 novembre 2019 – “Giorgio La Pira, sindaco innovativo. La reinvenzione del modo di governare oltre la Planologia”:è questo il titolo del libro di Corrado Monaca, che sarà presentato nel V sabato letterario del Caffè Quasimodo di Modica, che si terrà alle ore 17,30 al Palazzo della Cultura il prossimo 30 novembre  nel quadro della Stagione culturale 2019-2020 del circolo culturale modicano.  

La serata, che sarà coordinata da Elia Scionti, vedrà un’introduzione del Presidente del Caffè Letterario Quasimodo, Domenico Pisana, quindi si snoderà in due interventi a cura di Grazia Dormiente, Presidente della Fondazione La Pira di Pozzallo, e di Andrea Corvo, prefatore del volume. 

Carmelo Di Stefano, componente del Caffè Quasimodo, leggerà brani del libro, mentre intermezzi musicali a cura del “Duo Poidomani-Colombo”, al pianoforte, arricchiranno la serata. 

«Corrado Monaca, ispicese, docente, tecnico e imprenditore, con un passato da amministratore pubblico e presidente nazionale di un noto movimento ambientalista, in questo libro - scrive Domenico Pisana - tratta un argomento inedito e originale: La Pira artefice di una innovativa pianificazione socio-economica e di un nuovo approccio planologico ai problemi del suo tempo. Non si tratta (soltanto) di una ricostruzione cronologica di fatti storici, ma di un esempio concreto di buone pratiche e capacità amministrativa che ha ancora tanto da insegnare ai politici d’oggi».


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry