fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Argomento: Cultura
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ritorna "LOGOS/COMUNE", i dialoghi filosofici di Tecne99. Il 14 dicembre alle 18:30.

Incontri aperti a tutti e gratuiti

Per la partecipazione alla stanza virtuale: Link Meet

Scicli, 7 dicembre 2020 — Tecne99 e il Movimento culturale "Vitaliano Brancati" presentano la IV edizione di Logos/Comune, dialoghi filosofici tematici.
Il progetto nato all'interno dell'Associazione culturale Tecne99, fin dalla prima edizione tenutasi all'interno della cornice del convento del Carmine ha inteso portare la filosofia tra la gente ma soprattutto nei luoghi dimenticati per mostrare come sia possibile riqualificare gli spazi attraverso progetti a costo zero ma dall'alto valore socio-culturale.
Dopo l'ultima tre giorni della scorsa estate che si era conclusa con la performance sonora a cura di Lorenzo Brusci, all'interno dell'ex Chiesa Matrice di Scicli, San Matteo, l'iniziativa si sposta nei luoghi virtuali di internet.

In questa edizione, patrocinata sempre da Tecne99 e dal Vitaliano Brancati, a cura di Francesca Greco, Giovanni Padua, Giovanni Tidona e Pietro Tidona, verranno discussi quattro paradigmi interni alla filosofia della natura per cercare di fotografare il contemporaneo e le sue criticità.
Dopo una breve presentazione di 5 minuti, i quattro relatori avranno a disposizione 10 minuti per introdurre e indicare il paradigma della Filosofia Naturale da loro scelto.

Dopo di che verrà aperto un dibattito con il pubblico con domande e risposte da circoscrivere all'interno di un tempo massimo di due minuti per intervento.

 

Relazioni:

• Francesca Greco: "La naturalezza della natura".
• Giovanni Tidona: "La natura ama nascondersi".
• Pietro Tidona: "La doppia natura umano-divina".
• Giovanni Padua: "La natura come donna e madre".

 

 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry