fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Argomento: Studi danteschi
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Un convegno promosso dall'Archivio di Stato di Ragusa, sul tema Percorsi danteschi tra scuola e archivio, con la partecipazione delle scuole

 

Ragusa, 17 marzo 2021 — In occasione delle celebrazioni nazionali per i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, l’Archivio di Stato di Ragusa ha organizzato un convegno, pensato come incontro di studi rivolto alla cittadinanza e alle scuole, dal titolo: Percorsi danteschi tra scuola e archivio.

L’evento vedrà la partecipazione di studiosi e docenti, con il coinvolgimento di due istituti scolastici della provincia (l’I.I.S.S. “Giosuè Carducci” di Comiso e l’I.I.S. “G.B. Vico - Umberto I - R. Gagliardi” di Ragusa).

L’incontro è programmato per il Dantedì del 25 marzo e si svolgerà di mattina (ore 9.00- 13.30), da remoto tramite Google Meet, con condivisione sulla pagina Facebook dell’Archivio di Stato (Archivio di Stato di Ragusa e Sezione di Modica: Link).

Il fine del convegno non è solo quello di fornire contributi di carattere specialistico, ma anche, soprattutto guardando all’apporto delle scuole, quello di portare la testimonianza didattica di docenti e studenti, per riflettere sull’attualità della lezione dantesca e su cosa voglia dire insegnare Dante al giorno d’oggi, mettendone in luce valori e problematiche.

 

Vincenzo Cassì, direttore dell’Archivio di Stato di Ragusa

 

::

Gli interventi previsti e il programma dell’evento

 

Percorsi danteschi tra scuola e archivio

25 marzo 2021 dalle ore 9

Ente promotore: Archivio di Stato di Ragusa (Ministero della Cultura - Direzione Generale Archivi)

Curatore: Dott. Vincenzo Cassì (Direttore dell’Archivio di Stato di Ragusa)

Modalità: Da remoto (Google Meet, con condivisione nella pagina Facebook dell’Archivio di Stato)

 

Programma

ore 9.00 Saluti istituzionali e avvio dei lavori

Viviana Assenza (Dirigente USP Ragusa)

Nunziata Barone (Dirigente IIS G.B. Vico – Umberto I – R. Gagliardi)

Maria Giovanna Lauretta (Dirigente IISS G. Carducci): Un approccio “plurilinguistico” alla lettura di Dante

Vincenzo Cassì (Direttore Archivio di Stato di Ragusa): Quicquid poetantur Ytali sicilianum vocatur

Giovanni Amore (IISS G. Carducci): La Commedia e i nuovi media

Valentina Salvo (Liceo G.B. Vico): Attualità ed eternità nell’opera di Dante Alighieri

Salvo Micciché (Società Ragusana di Storia Patria): Amori infelici tra Dante e Aurispa

Tullia Giardina – Biagia Zago (IISS G. Carducci): Le plurime visioni

Studenti IISS G. Carducci: Galeotto fu il libro

Stefano Rapisarda (Università degli Studi di Catania): Dante e la nazione

Gaetano Accardi (Docente Liceo Umberto I): Gli angeli di Dante

 

Vincenzo Cassì Locandina  


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry