fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Argomento: Poesia
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Modica: “Good morning Sicily”, il romanzo di Alessandro Salvatore Ferrara sarà presentato al Quasimodo il 23 ottobre

 

Modica, 18 ottobre 2021 — Good morning Sicily. La prima e ultima Repubblica: è il titolo del romanzo di Alessandro Salvatore Ferrara, che sarà presentato nel II “sabato letterario” di ottobre del Caffè Quasimodo di Modica, che si terrà alle ore 17.30 nell’Auditorium del Palazzo della Cultura il 23 ottobre, nel quadro della Stagione culturale 2021-22 del circolo culturale modicano.

La serata, che sarà coordinata da Antonella Monaca, componente del Caffè Quasimodo, vedrà, dopo il saluto dell’Amministrazione Comunale, un’introduzione di Domenico Pisana cui seguirà un intervento della scrittrice Grazia Dormiente che si intratterrà anche in una conversazione con l’autore.  

«Protagonista di questo romanzo – dichiara Domenico Pisana, Presidente del Quasimodo –, è la Sicilia, una terra che vuole crescere e che sogna di trovare quella autonomia che insegue da sempre. Alessandro Salvatore Ferrara, che è alla sua prima esperienza letteraria, ricorrendo ad una narrazione fantasiosa, costruisce un percorso letterario con il quale abbraccia, attraverso i suoi protagonisti, un progetto utopico: quello di sconfiggere la mafia creando la vera prima e ultima Repubblica, servendosi di un gruppo di sognatori che mette insieme storie d’amore, amicizia, fratellanza, uguaglianza, tolleranza e accoglienza. Un romanzo ambientato dentro le vicende della fine del secolo scorso, gli anni delle stragi di mafia, l’avvento di Mani pulite, che riesce a coinvolgere il lettore con un linguaggio ed una scrittura dove dai dialoghi dei protagonisti traspare il messaggio di una Sicilia che vuole uscire dalla paura e dal potere di chi ha sempre cercato di sottometterla».  

Il Duo “I Cuntastorie”, composto dal Maestro Lino Gatto (chitarra) e Salvatore Raimondo (voce), arricchirà la serata con intermezzi musicali, mentre Elisa Giglio e Maria Giunta leggeranno brani tratti dal romanzo.

Alessandro Salvatore Ferrara è nato a Caltanissetta nel 1955, è laureato in architettura; dopo alcuni anni di libera professione, dal 1989 è stato Dirigente della Regione Siciliana, occupandosi di restauri, tutela e valorizzazione dei Beni Culturali della Sicilia. Dal 2010 al 2013 ha ricoperto l’incarico di Sovrintendente dei Beni Culturali di Ragusa.

 

Salvo Micciché

 Caffè Letterario Quasimodo


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry