fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy


Ondaiblea la Rivista del Sudest

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Salgono a 26 gli arresti: ai domiciliari un vizzinese residente a Milano

 

Siracusa, 28 maggio 2015 – Nella prima mattinata odierna, nel corso di un controllo all’interno di un esercizio pubblico di Milano, personale di quella Questura ha identificato M.G.C., vizzinese, residente a Milano, 47enne, nullafacente, pregiudicato, sul quale pendeva l’ordine di custodia cautelare già eseguito nei confronti di altri 25 soggetti nell’ambito dell’operazione “Euripide” condotta dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Siracusa in data 15 maggio scorso. 

Gli agenti di Milano hanno quindi immediatamente contattato i Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa che hanno fatto pervenire loro il provvedimento ancora pendente. 

L’uomo, che nell’ambito dell’organizzazione criminale che è stata disarticolata era tra le principali fonti di approvvigionamento della sostanza stupefacente del tipo “Hashish” alla quale il gruppo dei Messina si riforniva attraverso le intermediazioni del Siracusano M.C. inteso “Jonathan”, è stato quindi tratto in arresto e ammesso ai domiciliari. 

Si tratta quindi del 26° soggetto tratto in arresto nell’ambito dell’operazione “Euripide” dopo che il 19 maggio scorso erano stati rintracciati ed arrestati a Siracusa B.L.A., siracusana, 30enne, operaia e, a Milano, A.E.M., nato in Marocco, 31enne, nullafacente.

Salgono quindi a 26 i soggetti tratti in arresto  (9 in carcere ed i rimanenti agli arresti domiciliari) e a 33 le misure cautelari eseguite nell’ambito dell’operazione Euripide.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

Salgono a 26 gli arresti: ai domiciliari un vizzinese residente a Milano

 

Siracusa, 28 maggio 2015 – Nella prima mattinata odierna, nel corso di un controllo all’interno di un esercizio pubblico di Milano, personale di quella Questura ha identificato M.G.C., vizzinese, residente a Milano, 47enne, nullafacente, pregiudicato, sul quale pendeva l’ordine di custodia cautelare già eseguito nei confronti di altri 25 soggetti nell’ambito dell’operazione “Euripide” condotta dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Siracusa in data 15 maggio scorso. 

Gli agenti di Milano hanno quindi immediatamente contattato i Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa che hanno fatto pervenire loro il provvedimento ancora pendente. 

L’uomo, che nell’ambito dell’organizzazione criminale che è stata disarticolata era tra le principali fonti di approvvigionamento della sostanza stupefacente del tipo “Hashish” alla quale il gruppo dei Messina si riforniva attraverso le intermediazioni del Siracusano M.C. inteso “Jonathan”, è stato quindi tratto in arresto e ammesso ai domiciliari. 

Si tratta quindi del 26° soggetto tratto in arresto nell’ambito dell’operazione “Euripide” dopo che il 19 maggio scorso erano stati rintracciati ed arrestati a Siracusa B.L.A., siracusana, 30enne, operaia e, a Milano, A.E.M., nato in Marocco, 31enne, nullafacente.

Salgono quindi a 26 i soggetti tratti in arresto  (9 in carcere ed i rimanenti agli arresti domiciliari) e a 33 le misure cautelari eseguite nell’ambito dell’operazione Euripide.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry