fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy


Ondaiblea la Rivista del Sudest

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

50° Anniversario dell’istituzione  della scuola dell’infanzia statale: a Palermo esclusa la presenza del rappresentante tecnico  della provincia di Ragusa

 

Ragusa, 21 marzo 2018 – Il 17 marzo scorso a Palermo presso l’ITET Pio la Torre, si è celebrato il 50° Anniversario dell’Istituzione della Scuola dell’Infanzia Statale (L. 444/68). 

La provincia di Ragusa ancora una volta è stata emarginata da queste importanti iniziative e non a caso è stata evidenziata da più parti l’assenza dell’Ispettrice Giovanna Criscione, Dirigente Tecnico per la Scuola dell’Infanzia, la quale ha confermato di non ha ricevuto alcun invito di partecipazione. 

La sua presenza era attesa da molti in quanto tra le più competenti per le tematiche del settore che da sempre ha approfondito scrivendo e collaborando tuttora con testate nazionali del settore; professionalità apprezzata e riconosciuta sia nel proprio territorio di Ragusa dove è stata anche Provveditore che in gran parte del territorio regionale.  

Una grave mancanza visto che il MIUR ha caldeggiato tutti gli Uffici Scolastici Regionali per l’organizzazione di eventi a carattere culturale e pedagogico rivolti alle rappresentanze delle scuole dell’Infanzia statali e paritarie al fine di approfondire tematiche di forte attualità del settore “0-6 anni”.  

Nell’incontro di sabato, che ha visto la partecipazione rappresentativa del Dott. Giancarlo Cerini, Dirigente Tecnico dell’Emilia Romagna facente parte del Comitato Tecnico/Scientifico Indicazioni Nazionali del MIUR, oltre ad esponenti dell’università e di Associazioni, non ci sono stati interventi significativi da parte dei rappresentanti dell’USR Sicilia diretti a soddisfare le aspettative di molti dei docenti che hanno partecipato all’iniziativa anche in funzione del prossimo concorso a Dirigente Scolastico per  conoscere le ultime novità utili all’espletamento delle prove.

Redazione


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

50° Anniversario dell’istituzione  della scuola dell’infanzia statale: a Palermo esclusa la presenza del rappresentante tecnico  della provincia di Ragusa

 

Ragusa, 21 marzo 2018 – Il 17 marzo scorso a Palermo presso l’ITET Pio la Torre, si è celebrato il 50° Anniversario dell’Istituzione della Scuola dell’Infanzia Statale (L. 444/68). 

La provincia di Ragusa ancora una volta è stata emarginata da queste importanti iniziative e non a caso è stata evidenziata da più parti l’assenza dell’Ispettrice Giovanna Criscione, Dirigente Tecnico per la Scuola dell’Infanzia, la quale ha confermato di non ha ricevuto alcun invito di partecipazione. 

La sua presenza era attesa da molti in quanto tra le più competenti per le tematiche del settore che da sempre ha approfondito scrivendo e collaborando tuttora con testate nazionali del settore; professionalità apprezzata e riconosciuta sia nel proprio territorio di Ragusa dove è stata anche Provveditore che in gran parte del territorio regionale.  

Una grave mancanza visto che il MIUR ha caldeggiato tutti gli Uffici Scolastici Regionali per l’organizzazione di eventi a carattere culturale e pedagogico rivolti alle rappresentanze delle scuole dell’Infanzia statali e paritarie al fine di approfondire tematiche di forte attualità del settore “0-6 anni”.  

Nell’incontro di sabato, che ha visto la partecipazione rappresentativa del Dott. Giancarlo Cerini, Dirigente Tecnico dell’Emilia Romagna facente parte del Comitato Tecnico/Scientifico Indicazioni Nazionali del MIUR, oltre ad esponenti dell’università e di Associazioni, non ci sono stati interventi significativi da parte dei rappresentanti dell’USR Sicilia diretti a soddisfare le aspettative di molti dei docenti che hanno partecipato all’iniziativa anche in funzione del prossimo concorso a Dirigente Scolastico per  conoscere le ultime novità utili all’espletamento delle prove.

Redazione


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

Libri di Salvo Micciché

Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomasticaSalvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomasticaSalvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossarioSalvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua sicilianaMarco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Libri consigliati

Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry