fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy


Ondaiblea la Rivista del Sudest

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 8 maggio 2015 – 67 Istituti di istruzione e ben oltre 3000 studenti hanno partecipato alla quindicesima edizione di Icaro, la Campagna di sicurezza stradale, nata nel 2001, promossa dal Ministero dell’Interno, Ministero dell’Università, Istruzione e ricerca, Ministero dei Trasporti e dalla Polizia di Stato, in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia della Sapienza - Università di Roma, dal Moige (Movimento italiano genitori) con lo scopo di diffondere tra adolescenti e giovani la cultura della sicurezza su strada, cercando di modificare mentalità e comportamenti spesso pericolosi.

Il progetto, fortemente voluto a Siracusa dal comandante della Polizia Stradale, Antonio Capodicasa e da Corradina Liotta dell’Ufficio Scolastico provinciale anche quest’anno si è rivelato un gran successo. Circa duemila sono stati i bambini provenienti da venti istituti comprensivi della provincia di Siracusa che hanno assistito allo spettacolo teatrale “Icaro Junior”, allestito nei giorni 16-17-18 marzo al Multisala Planet Vaquez di Siracusa. A tutti gli alunni è stata data la possibilità di vedere da vicino e toccare con mano alcuni mezzi in dotazione alla Polizia di Stato, come le autovetture e le moto, che hanno entusiasmato i piccoli spettatori.

La piece teatrale, scritta appositamente per l’occasione da Matteo Vicino, è stata interpretata dagli attori della compagnia teatrale Il Sipario di Canicattini Bagni: Paolo Sipala attore e regista ma soprattutto agente della stradale a Siracusa, Giampaolo Gattinella, Alessia Gionfriddo, Salvatrice Pantano, Salvo Gattinella e Denise Uccello: “Icaro Junior è uno spettacolo interattivo che, attraverso la fantasia, la musica ed il ballo, accompagna i più piccoli a percorrere un ideale tragitto casa-scuola, aiutandoli così, a comprendere con allegria ed ironia come evitare i pericoli della strada, non è un semplice spettacolo ma un piccolo seme che stiamo cercando di piantare nelle vostre coscienze e se riusciremo a salvare la vostra vita per noi sarà il successo più grande”.

Le giornate sono state presentate da Daniela Forte, agente della Polizia stradale di Siracusa e Sergio Randazzo. Per tutti gli alunni è stata riservata la grande sorpresa della partecipazione straordinaria di Michele Perniola, vincitore dell’edizione 2012 del programma tv Rai, diretto da Antonella Clerici, “Ti lascio una canzone” che ha riscosso un grande successo fra i piccoli spettatori ai quali il giovanissimo cantante ha dato la sua testimonianza dei pericoli che possono trovarsi sulla strada, ha concesso bis della sua strepitosa interpretazione di brani di Bruno Mars e Michael Jackson, autografi e foto ricordo.

Per l’ultimo appuntamento di Icaro junior sono intervenuti apportando il loro significativo contributo e non solo il saluto istituzionale, l’Arcivescovo di Siracusa mons. Salvatore Pappalardo, il prefetto di Siracusa Armando Gradone, il procuratore capo di Siracusa Paolo Giordano, il dirigente del compartimento Polizia stradale Sicilia-Orientale Cosimo Maruccia, il questore Mario Caggegi e Giusy Agnello questore vicario di Siracusa.

Ieri e oggi si è tenuto, invece, l’appuntamento riservato agli studenti delle scuole superiori della provincia aretusea ai quali, nel corso dell’anno scolastico 2014/15 è stato offerto un percorso formativo, utilizzando a tal fine l’aula conferenze del liceo Corbino-Gargallo, sui principali temi legati alla legalità ed in particolare alla sicurezza stradale, attraverso i quali si è cercato di far comprendere un fenomeno, come quello della mortalità giovanile legato agli infortuni stradali, che può essere facilmente debellato attraverso il rispetto delle regole e la condivisione delle norme.

Nel corso delle due giornate rivolte agli alunni degli istituti superiori della provincia di Siracusa, presentate da Mimmo Contestabile, noto conduttore dell’emittente radiofonica FM Italia e Silvia Spadaro, è andata in scena la rappresentazione teatrale “Icaro Young”, appositamente scritta e ideata da Matteo Vicino ed interpretata dalla Compagnia Teatrale “Il Sipario” di Canicattini Bagni, quest’anno dedicata a Claudio Caruso e Gabriele Chierzi uccisi a Milano nel mese di ottobre del 2011 da un conducente ubriaco, e a tutti i giovani che hanno perso la vita tragicamente in incidenti stradali.

Grande emozione hanno suscitato gli interventi delle mamme di Claudio e Gabriele che, con le loro parole, sono riuscite a far comprendere a tutta la platea quanto sia importante il rispetto delle regole per salvaguardare e tutelare l’incolumità e la vita delle persone e quanto sia importante investire sul fattore umano, principale causa degli infortuni stradali; a tutti i partecipanti è stato inoltre donato un braccialetto con la scritta “Se bevo non guido per Claudio e Gabriele”.

Icaro Young è una rappresentazione teatrale interattiva che parla della sicurezza stradale non in modo convenzionale, di forte impatto emotivo, nel quale si ritrovano però anche momenti di ironia e di ilarità. Affronta insieme al tema della sicurezza stradale argomenti importanti specie per i giovani ma, anche per gli adulti, come: la famiglia, il rapporto fra genitori e figli, con gli amici e con i social network e, ancora, le problematiche riguardanti le responsabilità che derivano dal dover compiere una scelta in quanto è sempre indispensabile farne una, possibilmente quella giusta e, in questo contesto la scelta giusta è la vita, da condurre spensieratamente, con gioia e divertendosi ma in modo responsabile chiedendosi sempre “ne vale la pena?” delle azioni che si compiono o si stanno per compiere.

Dopo la rappresentazione del film i ragazzi intervenuti hanno avuto la possibilità di discutere dei problemi legati alla sicurezza stradale con i ragazzi della Compagnia teatrale Il Sipario, con il Comandante Capodicasa e con gli ospiti istituzionali intervenuti. Per gli studenti partecipanti è stata riservata un’ulteriore sorpresa, ovvero l’esibizione della nota cantante siracusana Angela Nobile partecipante alla trasmissione televisiva The Voice oltre che a Domenica In, la quale, dopo aver interpretato l’inno d’Italia, si è esibita regalando un medley di canzoni contemporanee particolarmente apprezzate dal giovane pubblico presente in sala. Importante è stato, altresì, il messaggio di Angela ai ragazzi di rispettare se stessi e gli altri e di quanto sia importante la vita che non può essere sprecata da un’azione incosciente.

Le mattinate, dopo i saluti di rito, sono state aperte dal gruppo ragusano “Onorata Società” che, con la sua band, composta da nove elementi tra musicisti e cantanti, ha incantato la platea proponendo le musiche dei film Avatar, Pirati dei Caraibi e Indiana Jones, a far scatenare gli studenti sono stati don Peppe, don Simone, don Paolo e donna Stephany ovvero i componenti del gruppo ragusano in collaborazione con Giovanni Soulcè Arezzo che, per l’occasione, hanno messo in scena brani di musica rap volti a far riflettere su quanto sia importante il rispetto delle regole al fine di salvare vite umane. I componenti la band hanno dato un consiglio semplicissimo ma molto efficace ai ragazzi presenti in platea, esortandoli a “non essere stupidi”e a riflettere qualche istante in più prima di prendere una decisione avventata come quella di mettersi alla guida dopo aver assunto alcool o droghe.

L’edizione 2015 di Icaro è stata resa possibile anche dalla partecipazione attiva di alcuni sponsor: Confindustria Siracusa, Erg, Isab, Ermes Comunicazione, Infrastrutture s.p.a., Osteria da Mariano e Hotel Panorama.

L’appuntamento è rinnovato al prossimo anno per la sedicesima edizione del progetto Icaro.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

Siracusa, 8 maggio 2015 – 67 Istituti di istruzione e ben oltre 3000 studenti hanno partecipato alla quindicesima edizione di Icaro, la Campagna di sicurezza stradale, nata nel 2001, promossa dal Ministero dell’Interno, Ministero dell’Università, Istruzione e ricerca, Ministero dei Trasporti e dalla Polizia di Stato, in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia della Sapienza - Università di Roma, dal Moige (Movimento italiano genitori) con lo scopo di diffondere tra adolescenti e giovani la cultura della sicurezza su strada, cercando di modificare mentalità e comportamenti spesso pericolosi.

Il progetto, fortemente voluto a Siracusa dal comandante della Polizia Stradale, Antonio Capodicasa e da Corradina Liotta dell’Ufficio Scolastico provinciale anche quest’anno si è rivelato un gran successo. Circa duemila sono stati i bambini provenienti da venti istituti comprensivi della provincia di Siracusa che hanno assistito allo spettacolo teatrale “Icaro Junior”, allestito nei giorni 16-17-18 marzo al Multisala Planet Vaquez di Siracusa. A tutti gli alunni è stata data la possibilità di vedere da vicino e toccare con mano alcuni mezzi in dotazione alla Polizia di Stato, come le autovetture e le moto, che hanno entusiasmato i piccoli spettatori.

La piece teatrale, scritta appositamente per l’occasione da Matteo Vicino, è stata interpretata dagli attori della compagnia teatrale Il Sipario di Canicattini Bagni: Paolo Sipala attore e regista ma soprattutto agente della stradale a Siracusa, Giampaolo Gattinella, Alessia Gionfriddo, Salvatrice Pantano, Salvo Gattinella e Denise Uccello: “Icaro Junior è uno spettacolo interattivo che, attraverso la fantasia, la musica ed il ballo, accompagna i più piccoli a percorrere un ideale tragitto casa-scuola, aiutandoli così, a comprendere con allegria ed ironia come evitare i pericoli della strada, non è un semplice spettacolo ma un piccolo seme che stiamo cercando di piantare nelle vostre coscienze e se riusciremo a salvare la vostra vita per noi sarà il successo più grande”.

Le giornate sono state presentate da Daniela Forte, agente della Polizia stradale di Siracusa e Sergio Randazzo. Per tutti gli alunni è stata riservata la grande sorpresa della partecipazione straordinaria di Michele Perniola, vincitore dell’edizione 2012 del programma tv Rai, diretto da Antonella Clerici, “Ti lascio una canzone” che ha riscosso un grande successo fra i piccoli spettatori ai quali il giovanissimo cantante ha dato la sua testimonianza dei pericoli che possono trovarsi sulla strada, ha concesso bis della sua strepitosa interpretazione di brani di Bruno Mars e Michael Jackson, autografi e foto ricordo.

Per l’ultimo appuntamento di Icaro junior sono intervenuti apportando il loro significativo contributo e non solo il saluto istituzionale, l’Arcivescovo di Siracusa mons. Salvatore Pappalardo, il prefetto di Siracusa Armando Gradone, il procuratore capo di Siracusa Paolo Giordano, il dirigente del compartimento Polizia stradale Sicilia-Orientale Cosimo Maruccia, il questore Mario Caggegi e Giusy Agnello questore vicario di Siracusa.

Ieri e oggi si è tenuto, invece, l’appuntamento riservato agli studenti delle scuole superiori della provincia aretusea ai quali, nel corso dell’anno scolastico 2014/15 è stato offerto un percorso formativo, utilizzando a tal fine l’aula conferenze del liceo Corbino-Gargallo, sui principali temi legati alla legalità ed in particolare alla sicurezza stradale, attraverso i quali si è cercato di far comprendere un fenomeno, come quello della mortalità giovanile legato agli infortuni stradali, che può essere facilmente debellato attraverso il rispetto delle regole e la condivisione delle norme.

Nel corso delle due giornate rivolte agli alunni degli istituti superiori della provincia di Siracusa, presentate da Mimmo Contestabile, noto conduttore dell’emittente radiofonica FM Italia e Silvia Spadaro, è andata in scena la rappresentazione teatrale “Icaro Young”, appositamente scritta e ideata da Matteo Vicino ed interpretata dalla Compagnia Teatrale “Il Sipario” di Canicattini Bagni, quest’anno dedicata a Claudio Caruso e Gabriele Chierzi uccisi a Milano nel mese di ottobre del 2011 da un conducente ubriaco, e a tutti i giovani che hanno perso la vita tragicamente in incidenti stradali.

Grande emozione hanno suscitato gli interventi delle mamme di Claudio e Gabriele che, con le loro parole, sono riuscite a far comprendere a tutta la platea quanto sia importante il rispetto delle regole per salvaguardare e tutelare l’incolumità e la vita delle persone e quanto sia importante investire sul fattore umano, principale causa degli infortuni stradali; a tutti i partecipanti è stato inoltre donato un braccialetto con la scritta “Se bevo non guido per Claudio e Gabriele”.

Icaro Young è una rappresentazione teatrale interattiva che parla della sicurezza stradale non in modo convenzionale, di forte impatto emotivo, nel quale si ritrovano però anche momenti di ironia e di ilarità. Affronta insieme al tema della sicurezza stradale argomenti importanti specie per i giovani ma, anche per gli adulti, come: la famiglia, il rapporto fra genitori e figli, con gli amici e con i social network e, ancora, le problematiche riguardanti le responsabilità che derivano dal dover compiere una scelta in quanto è sempre indispensabile farne una, possibilmente quella giusta e, in questo contesto la scelta giusta è la vita, da condurre spensieratamente, con gioia e divertendosi ma in modo responsabile chiedendosi sempre “ne vale la pena?” delle azioni che si compiono o si stanno per compiere.

Dopo la rappresentazione del film i ragazzi intervenuti hanno avuto la possibilità di discutere dei problemi legati alla sicurezza stradale con i ragazzi della Compagnia teatrale Il Sipario, con il Comandante Capodicasa e con gli ospiti istituzionali intervenuti. Per gli studenti partecipanti è stata riservata un’ulteriore sorpresa, ovvero l’esibizione della nota cantante siracusana Angela Nobile partecipante alla trasmissione televisiva The Voice oltre che a Domenica In, la quale, dopo aver interpretato l’inno d’Italia, si è esibita regalando un medley di canzoni contemporanee particolarmente apprezzate dal giovane pubblico presente in sala. Importante è stato, altresì, il messaggio di Angela ai ragazzi di rispettare se stessi e gli altri e di quanto sia importante la vita che non può essere sprecata da un’azione incosciente.

Le mattinate, dopo i saluti di rito, sono state aperte dal gruppo ragusano “Onorata Società” che, con la sua band, composta da nove elementi tra musicisti e cantanti, ha incantato la platea proponendo le musiche dei film Avatar, Pirati dei Caraibi e Indiana Jones, a far scatenare gli studenti sono stati don Peppe, don Simone, don Paolo e donna Stephany ovvero i componenti del gruppo ragusano in collaborazione con Giovanni Soulcè Arezzo che, per l’occasione, hanno messo in scena brani di musica rap volti a far riflettere su quanto sia importante il rispetto delle regole al fine di salvare vite umane. I componenti la band hanno dato un consiglio semplicissimo ma molto efficace ai ragazzi presenti in platea, esortandoli a “non essere stupidi”e a riflettere qualche istante in più prima di prendere una decisione avventata come quella di mettersi alla guida dopo aver assunto alcool o droghe.

L’edizione 2015 di Icaro è stata resa possibile anche dalla partecipazione attiva di alcuni sponsor: Confindustria Siracusa, Erg, Isab, Ermes Comunicazione, Infrastrutture s.p.a., Osteria da Mariano e Hotel Panorama.

L’appuntamento è rinnovato al prossimo anno per la sedicesima edizione del progetto Icaro.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry