fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Giovedì 31 dicembre 2015 ore 18,30 Museo Tempo Via de Pretis 18 - Canicattini Bagni

 

#Canicattini Bagni, 30 dicembre 2015 – Si terrà domani, Giovedì 31 Dicembre 2015 alle ore 18:30 al Museo Tempo (Museo del Tessuto, dell’Emigrazione, della Medicina Popolare) di Canicattini Bagni in via De Pretis 18, il recital “La Danza degli Dei” con Giovanni Anzalone.

Proposto da Estreusa, Capuantica Festival, MDA Produzione Danza, con il patrocinio del Comune di Canicattini Bagni, Giovanni Anzalone, docente, filosofo, attore, musicista, drammaturgo e cantastorie carlentinese, forte della sua esperienza di profondo conoscitore dei classici greci e del teatro d’avanguardia in lingua siciliana, per averli a lungo rappresentati, con questo suo recital scava e racconta il Mito.

Una narrazione, come sempre nella lingua che ama e predilige, il siciliano, per farci conoscere ed incontrare le storie, gli amori, e le leggende che circondano le mitiche figure degli Dei.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Giovedì 31 dicembre 2015 ore 18,30 Museo Tempo Via de Pretis 18 - Canicattini Bagni

 

#Canicattini Bagni, 30 dicembre 2015 – Si terrà domani, Giovedì 31 Dicembre 2015 alle ore 18:30 al Museo Tempo (Museo del Tessuto, dell’Emigrazione, della Medicina Popolare) di Canicattini Bagni in via De Pretis 18, il recital “La Danza degli Dei” con Giovanni Anzalone.

Proposto da Estreusa, Capuantica Festival, MDA Produzione Danza, con il patrocinio del Comune di Canicattini Bagni, Giovanni Anzalone, docente, filosofo, attore, musicista, drammaturgo e cantastorie carlentinese, forte della sua esperienza di profondo conoscitore dei classici greci e del teatro d’avanguardia in lingua siciliana, per averli a lungo rappresentati, con questo suo recital scava e racconta il Mito.

Una narrazione, come sempre nella lingua che ama e predilige, il siciliano, per farci conoscere ed incontrare le storie, gli amori, e le leggende che circondano le mitiche figure degli Dei.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry