fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy


Ondaiblea la Rivista del Sudest

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Siracusa, 1 gennaio 2016 – I Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa, come disposto dal Comandante Provinciale, Col. Luigi Grasso, anche a seguito delle determinazioni assunte in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, nella trascorsa notte hanno intensificato i servizi preventivi al fine di garantire il regolare svolgimento dei festeggiamenti di fine anno. Allo scopo, dalla serata di ieri alla mattinata odierna sono state impiegate continuativamente oltre 20 pattuglie, con circa 50 militari, oltre alla “Stazione Mobile” che nel centro storico ha garantito un punto di riferimento per tutti ma soprattutto per i turisti presenti. 

Le numerose pattuglie impegnate su tutto il territorio provinciale hanno concentrato la propria attività di prevenzione, sin dal tardo pomeriggio del giorno 31 dicembre, nel controllo della circolazione stradale effettuando anche numerosi accertamenti finalizzati al contrasto del fenomeno della guida sotto l’influenza dell’alcol e in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti, soprattutto dopo la mezzanotte. Il servizio è stato impiegato nelle diverse fasce orarie e a seconda delle esigenze e focalizzato anche alla prevenzione dei reati predatori che, con la particolare ricorrenza, rischiava di aumentare nelle aree urbane a causa della notevole partecipazione a feste organizzate che portano allo “svuotamento” di abitazioni ed esercizi commerciali e nelle aree agricole più isolate dove l’obiettivo è stato quello di prevenire furti di agrumi, episodi di abigeato e i tipici reati perpetrati in ambito rurale. Altro settore in cui è stata mirata l’attenzione dei militari impiegati è stato quello della vendita e dell’impiego regolare dei fuochi d’artificio al fine di non consentire l’acquisto di artifizi che potessero essere stati confezionati non a norma di legge e quindi l’impiego di quelli consentiti con le modalità di massima sicurezza. 

I risultati registrati nella mattinata odierna hanno sicuramente evidenziato che lo scopo di garantire il divertimento di tutti in totale sicurezza nei luoghi di aggregazione possa essere considerato largamente raggiunto. Infatti, in tutta la provincia, solo una persona è stata medicata per una lievissima abrasione causata dall’utilizzo di un fuoco di artificio e, nell’ambito della circolazione stradale, è stato elevato un numero di contravvenzioni non superiore alla norma anche considerando che nessuna patente di guida è stata ritirata per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche o stupefacenti, nonostante i numerosi controlli effettuati.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

#Siracusa, 1 gennaio 2016 – I Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa, come disposto dal Comandante Provinciale, Col. Luigi Grasso, anche a seguito delle determinazioni assunte in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, nella trascorsa notte hanno intensificato i servizi preventivi al fine di garantire il regolare svolgimento dei festeggiamenti di fine anno. Allo scopo, dalla serata di ieri alla mattinata odierna sono state impiegate continuativamente oltre 20 pattuglie, con circa 50 militari, oltre alla “Stazione Mobile” che nel centro storico ha garantito un punto di riferimento per tutti ma soprattutto per i turisti presenti. 

Le numerose pattuglie impegnate su tutto il territorio provinciale hanno concentrato la propria attività di prevenzione, sin dal tardo pomeriggio del giorno 31 dicembre, nel controllo della circolazione stradale effettuando anche numerosi accertamenti finalizzati al contrasto del fenomeno della guida sotto l’influenza dell’alcol e in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti, soprattutto dopo la mezzanotte. Il servizio è stato impiegato nelle diverse fasce orarie e a seconda delle esigenze e focalizzato anche alla prevenzione dei reati predatori che, con la particolare ricorrenza, rischiava di aumentare nelle aree urbane a causa della notevole partecipazione a feste organizzate che portano allo “svuotamento” di abitazioni ed esercizi commerciali e nelle aree agricole più isolate dove l’obiettivo è stato quello di prevenire furti di agrumi, episodi di abigeato e i tipici reati perpetrati in ambito rurale. Altro settore in cui è stata mirata l’attenzione dei militari impiegati è stato quello della vendita e dell’impiego regolare dei fuochi d’artificio al fine di non consentire l’acquisto di artifizi che potessero essere stati confezionati non a norma di legge e quindi l’impiego di quelli consentiti con le modalità di massima sicurezza. 

I risultati registrati nella mattinata odierna hanno sicuramente evidenziato che lo scopo di garantire il divertimento di tutti in totale sicurezza nei luoghi di aggregazione possa essere considerato largamente raggiunto. Infatti, in tutta la provincia, solo una persona è stata medicata per una lievissima abrasione causata dall’utilizzo di un fuoco di artificio e, nell’ambito della circolazione stradale, è stato elevato un numero di contravvenzioni non superiore alla norma anche considerando che nessuna patente di guida è stata ritirata per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche o stupefacenti, nonostante i numerosi controlli effettuati.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry