fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Fili Ragusa

Ragusa, 12 settembre 2019 – “FILI” – intrecci generazionali a Ragusa: è questo il titolo che è stato dato ad una serie di incontri in programma a Ragusa che hanno come obiettivo quello di intrecciare idee, vita e studi di giovani studiosi e specialisti ragusani con l’esperienza di docenti ed addetti ai lavori già affermati.
I cinque diversi incontri dell'evento culturale, organizzati dal laboratorio di Ragusa dell'associazione Youpolis Sicilia con il patrocinio del Comune, avranno ciascuno un argomento specifico: cinema, archeologia, letteratura, architettura e musica.


“Fili” – dice Michael Cabibbo, segretario di Youpolis Sicilia – è il nostro modo per ripartire con l’attività sociale su Ragusa, aprendo così un Settembre che sarà carico di iniziative e collaborazioni, sia sul lato ambientale sia con un grande evento sulle politiche giovanili a Sciacca in partnership con l’ARS e l’assemblea delle consulte giovanili siciliane. Presentiamo un calendario “lungo” che si terrà al teatro della Badia, che ringraziamo per l’ospitalità, puntando ancora una volta sulla forza del centro storico. Scommessa che abbiamo vinto più volte, parlando nella nostra maniera, semplice e accessibile, di argomenti di grande interesse sempre in compagnia di grandi personalità.”
Ideatore e curatore di FILI – incontri generazionali a Ragusa è Stefano Vaccaro. «Saranno proprio i ragazzi - dice - a prendere la parola per accompagnarci in affascinanti viaggi intorno al sapere, frutto di dedizione, passione e amore per la conoscenza. Una lezione ribaltata, dunque, nella quale giovani protagonisti racconteranno sé stessi attraverso il proprio talento sotto l'occhio vigile ed esperto di apprezzatissime personalità del mondo della cultura iblea. Impegno, cultura e competenza è la triade che ben sintetizza le trame disegnate dai nostri iconici fili, volti ad unire la passione e la dedizione dei protagonisti dei nostri appuntamenti».
Gli incontri, che si svolgeranno tutti al Teatro della Badia in Corso Italia 103, alle 18.45, si svolgeranno secondo il seguente calendario:

19 settembre:Danilo Amione, Docente di Storia del Cinema e del Video Accademia Belle Arti Ragusa, incontra Andrea Di Paola, regista e sceneggiatore (cinema);
30 settembre: Giovanni Distefano, Direttore parco di Kamarina, Universita di Roma 2/Tor Vergata, Università della Calabria, incontra Lorenzo Guardiano, Università di Pisa (archeologia);
24 ottobre: Isabella Papiro, docente e giornalista incontra Maria Concetta Trovato, Università di Catania (letteratura);
15 novembre: Giorgio Flaccavento, storico locale incontra Davide Arestia ed Emanuele Leggio, architetti (architettura e urbanistica);
26 novembre:Antonella Rollo, docente, incontra Alessio Cappello (musica).


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry