fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
1
2

Ragusa, 19 ottobre 2019 – Libera il tuo sogno è stato l’hashtag ufficiale della tredicesima Giornata Europea contro la tratta di esseri umani, celebrata venerdì diciotto ottobre al parco Giovanni Paolo II a Ragusa, come in ogni piazza d’Italia.

L’anima organizzatrice della manifestazione ragusana è stata affidata alla Cooperativa Proxima, una Onlus la cui missione è offrire opportunità di cambiamento e di crescita a tutti coloro che intendono sottrarsi all’assoggettamento e al condizionamento legati a situazioni di sfruttamento e di tratta.

L’hashtag “Libera il tuo sogno” fa riferimento alla liberazione simbolica del sogno di migliaia di bambini, donne e uomini che con l’inganno vengono portati dal loro Paese d’origine in un altro allo scopo di essere sfruttati negli ambiti della prostituzione, sfruttamento lavorativo, delle economie illegali o traffico di organi.

«La Cooperativa Proxima è nata nel 2003 il cui principale obiettivo è dare opportunità a chi spesso non ne ha, perché vittima di sfruttamento, sia lavorativo che sessuale – ha spiegato Caterina Melai, collaboratrice della Cooperativa – L’iniziativa di stasera è molto importante e significativa, per combattere la tratta, sensibilizzare tutta la cittadinanza su questo tema, facendo conoscere il nostro operato, ovvero dare protezione a chi è vittima di tratta e, con un progetto individualizzato, far uscire completamente dal circuito dello sfruttamento e inserirla in contesto sociale e lavorativo dignitoso».

L’evento organizzato ieri a Ragusa, a cui ha preso parte anche la Cooperativa Demetra che si occupa di prevenzione dell’uso di alcool e nuove sostanze, ha preso il via nel tardo pomeriggio con l’intrattenimento musicale delle band emergenti “No Shape Band” e “Kaleido”, per poi proseguire con il concerto del gruppo “Onorata Società” e la speciale partecipazione di Lello Analfino.

«È un’iniziativa straordinaria – ha detto Lello Analfino dei Tinturia – ci troviamo partecipi di una manifestazione nazionale, la Giornata contro la tratta di essere umani. Vorrei davvero evidenziare l’importanza degli operatori che aiutano le vittime di sfruttamento, sono da considerare dei veri e propri eroi. Io, insieme al gruppo Onorata Società, sono onorato di esser qui».

«La Cooperativa Proxima è fatta da gente stupenda, che mette il cuore nel proprio operato – ha dichiarato Simone Cugnata, cantante del gruppo Onorata Società – Personalmente, sono contento di sapere che Ragusa è una città che si muove anche in questa direzione, e che ci siano persone che pensano e soprattutto agiscono».

«Si tratta di un movimento importante, che deve essere sostenuto e portato avanti- ha affermato Roberta Di Martino, voce femminile del gruppo Onorata Società- Da donna, sono orgogliosa del lavoro che la Cooperativa Proxima ha svolto e che continuerà a svolgere. La tutela e il rispetto della donna è fondamentale nella società di oggi».

 

Intervista integrale al gruppo Onorata Società e Lello Analfino: https://www.youtube.com/watch?v=VbnXjx-Ukc8

Lucia Nativo

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry