fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ragusa, 24 febbraio 2020 – Un fine settimana di festa in provincia di Ragusa per il Carnevale 2020.
Dolci, musica e divertimento hanno rappresentato il filo conduttore.

A Marina di Ragusa, la cui piazza Duca degli Abruzzi si è trasformata per due giorni consecutivi in un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto per grandi e piccini. Nella giornata di sabato, l’attrazione principale è stata la balena in versione Arlecchino. La cosiddetta “Balena-mangia rifiuti”, presente nella frazione marinara già da tempo, ha avuto fin dall’inizio un grande valore sociale e soprattutto ambientale, in quanto riempita con i rifiuti abbandonati o spinti dalle correnti marine. Nella giornata di domenica invece, sempre a piazza Duca degli Abruzzi, si sono alternati vari spettacoli di acrobati e giocolieri, che hanno coinvolto non solo le famiglie ma anche i più piccoli.
A Ragusa, il Carnevale 2020 è stato caratterizzato dalla buona musica e dal buon cibo.
Per quanto riguarda le pietanze da gustare e sapori da apprezzare, da giovedì a domenica si è svolto in piazza San Giovanni il “Ragusa Choco Festival”, un’iniziativa interamente dedicata al cioccolato. E’ stato possibile assaporare il cioccolato, di vari gusti, dal fondente, al latte, alla vaniglia, e soprattutto di varie forme, anche quelle più bizzarre, come il cioccolato a forma di scarpe col tacco a spillo, a forma di camicia, a cucchiaino, a telecomando.
L’evento più atteso è stato il concerto di sabato sera, in piazza San Giovanni, in cui i deejay Maurizio Lessi ed Eugenio Ferrara hanno fatto ballare l’intera piazza. 


Lucia Nativo

Carnevale Locandina  


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry