fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Comiso, 8 novembre 2014 – La compagnia maltese Fly hermes del gruppo hermes aviation sta studiando la fattibilità di una  nuova tratta con partenza dall’isola dei cavalieri.

La rotta in questione, oggetto in fase di studio per capire la reale fattibilità, sarebbe per l’appunto Malta – Comiso – Torino a/r.

Fly Hermes non è nuova a queste esperimenti d’aviazione. Come non ricordarsi del Malta – Comiso operato dalla Medavia per conto delle Hermes Aviation che dopo un paio di voli annullò tutte le prenotazioni? Nell’ultimo anno erano girate voci di un possibile collegamento anche con Verona poi smentite.

Fly Hermes, che ha in flotta soltanto un Boeing 737-400 acquistato da Blu Panorama, finora non ha concretizzato nessun accordo reale con la società di gestione dell’aeroporto di Comiso. Qualche mese fa l’abbiamo visto sul piazzale dello scalo ibleo per un test flight ma poi nulla più.

Nel frattempo ha affittato il proprio aeromobile alla Mistral Air per dei voli da Bergamo a Lampedusa. Attendiamo gli sviluppi di questa vicenda che, ripetiamo, ad oggi non è legata a nessun accordo stipulato tra le parti.

«Auspichiamo, però, che qualora l’accordo venisse concretizzato e la rotta in questione parta, ci sia serietà nella conduzione e nella gestione della tratta stessa.

Oggi Comiso non ha bisogno di esperimenti di aviazione, ma di tratte solide che siano punto di riferimento per il sud-est siciliano e non», dicono.

 

Fonte: La Stampa, www.flycomiso.it 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry