fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Pozzallo, 14 novembre 2015 – È stato pubblicato nella giornata di ieri, 13 novembre 2015, il bando pubblico per l’aggiudicazione dei lavori per la sistemazione dell’asilo nido comunale. 

Sarà possibile presentare le istanze fino all’11 dicembre 2015, mentre l’apertura della buste è prevista per il 14 dicembre. 

A darne notizia è l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Pozzallo, Francesco Ammatuna, che nell’esprimere tutta la sua soddisfazione per un’altra opera pubblica che sarà realizzata a breve nella città di Pozzallo, annuncia che il Comune di Pozzallo ha ottenuto il finanziamento di 242 mila euro per i lavori che dovranno essere rendicontati entro il 31 dicembre del 2016. 

“Avevamo inviato la richiesta di finanziamento alla Regione lo scorso mese – dichiara Ammatuna – e nei giorni scorsi, l'assessorato regionale della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro ha ricevuto il parere favorevole definitivo della Corte dei Conti e, quindi, ha trasmesso al Comune, nella giornata del 14 ottobre 2015, il D.D. 1804 del 27/7/2015 registrato alla Corte dei Conti l'1/10/2015, attraverso il quale è stato concesso, in favore del Comune di Pozzallo, il finanziamento di 242 mila euro, con onere a carico del Comune di ulteriori 27.500 euro per i lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento alle norme di sicurezza dell'asilo nido comunale. Si tratta di un altro risultato importante – conclude l’assessore Ammatuna – che ho fortemente voluto perché, a lavori ultimati, i bambini che potranno usufruire della struttura passeranno da 40 a 60 unità”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry