fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 11 novembre 2014 – È partita l’iniziativa “Alla scoperta dell’ecomuseo siracusano”, la proposta di destagionalizzazione ideata dal Servizio Turistico Regionale di Siracusa, finanziata dall'Assessorato Regionale Turismo e realizzata con il partenariato dei Comuni della Provincia e il supporto tecnico di Siracusa Turismo. 

A una settimana dal via, è possibile registrare i primi riscontri positivi, dal momento che le attività e i servizi offerti hanno già creato interesse e curiosità nei potenziali turisti e soddisfatto a pieno i visitatori coinvolti. Inoltre, la collaborazione tra i diversi Enti che hanno preso parte al progetto ha messo in evidenza la capacità del territorio di fare rete e ha permesso di presentare sul mercato una destinazione coesa con obiettivi condivisi.

 “Alla scoperta dell’ecomuseo siracusano” prevede la realizzazione di 18 tour guidati, con sei diversi percorsi tematici, offerti gratuitamente ai viaggiatori che pernottano in una delle strutture ricettive aderenti, insieme alla possibilità di usufruire del servizio di trasporto pubblico alternativo con bus elettrici “Siracusa d’Amare” e il riconoscimento di uno sconto del 20% sulla seconda e terza notte di soggiorno. L’iniziativa, che terminerà domenica 7 dicembre, vede coinvolte in prima linea le strutture ricettive, che rappresentano l’interfaccia per la gestione operativa dell’offerta autunnale siracusana. Rispondendo alle esigenze di diversificazione e alla ricerca di autenticità tipiche dei turisti odierni, gli itinerari interessano contesti meno visitati dai flussi turistici tradizionali e prevedono anche la degustazione di prodotti tipici per favorire l’immersione nell’ambiente culturale locale.

“Questo modello organizzativo, che vede coinvolti sinergicamente gli Enti locali a più livelli – dichiara Sebastiano Bongiovanni, presidente di Siracusa Turismo – rappresenta il giusto percorso da intraprendere per sviluppare nel territorio capacità di gestione consapevole, strategica e sistemica. Un simile progetto, oltre a far emergere un contesto territoriale coeso e proattivo, lo presenta sul mercato con una formula innovativa, che prevede il coinvolgimento emotivo dei turisti e il soddisfacimento dei loro bisogni non legati ai tradizionali standard. Proprio la richiesta di “turismo esperienziale”, che interessa una nicchia di mercato in forte crescita e dalla buona capacità di spesa, rappresenta il target di domanda a cui una realtà come Siracusa dovrebbe puntare, perché è un segmento poco invasivo che ha ricadute positive sul territorio”.

Siracusa Turismo rimane a completa disposizione di chiunque necessiti di ulteriori informazioni o chiarimenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry