fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Palazzolo Acreide, 11 novembre 2014 – Pubblicato il concorso per il Carnevale 2015 del Comune di Palazzolo Acreide.

La giunta comunale ha approvato il regolamento che prevede un concorso a premi per carri allegorici, per gruppi in maschera e per i carri in miniatura. Il plico per i carri allegorici indirizzato al Servizio Turismo del Comune dovrà essere depositato all’ufficio Protocollo o spedito tramite servizio postale entro il 15 dicembre 2014. 

Ogni dettaglio sull’avviso pubblico potrà essere visionato all’ufficio Turistico o sul sito internet dell’ente. Il primo premio per i carri allegorici è di 13.500 euro, il secondo di 12 mila euro, il terzo di 9.500, il quarto di 8 mila euro, il quinto di 6 mila euro, il sesto di 5 mila euro.

La commissione giudicatrice, che sarà nominata dal sindaco Carlo Scibetta entro dicembre 2014 esaminerà le istanze ed i bozzetti, la regolarità della documentazione e redigerà un verbale dove indicherà i concorrenti per i carri allegorici ammessi al concorso a premi e gli eventuali esclusi. Nella valutazione dei bozzetti, si presterà attenzione alle allegorie, alle dimensioni delle opere, mentre durante la realizzazione dei carri allegorici la commissione si recherà nei locali dove vengono costruiti i carri per seguirne le varie fasi di lavorazione e verificare che vengano realizzati prevalentemente da maestranze locali. 

I carri allegorici saranno posizionati, a rotazione nelle giornate di sabato 14, domenica 15 e martedì 17 febbraio 2015 in piazza del Popolo, corso Vittorio Emanuele III, piazza Pretura, piazza Umberto.  Tra i carri allegorici concorrenti si effettuerà un sorteggio per abbinare il luogo di sosta al carro, in piazza del Popolo, corso Vittorio Emanuele, piazza Pretura, piazza Umberto e le modalità di alternanza nelle giornate di sabato, domenica e martedì. 

La sfilata dei gruppi in maschera che farà da raccordo per i carri si svolgerà secondo un percorso che interesserà piazza del Popolo, via San Sebastiano, piazza Liberazione, piazza Pretura, via Garibaldi, piazza Umberto I, via Roma, via Gaetano Italia, via Duca d'Aosta. La commissione valuterà i carri in base all’allegoria, alla modellazione, agli effetti cromatici, ai movimenti, all’illuminazione, alle dimensioni. 

Stabilite poi le modalità per il concorso a premi per i carri in miniatura “Francesco Caldarella”: previsto un primo premio da 500 euro, un secondo da 300 euro, il terzo da 200 euro.

I gruppi sabato 14 febbraio entro le 18, domenica 15 entro le 14,30, dovranno confluire in piazza del Popolo per partecipare alla sfilata, mentre martedì 17 in via Nazionale alle 15,30 per iniziare a sfilare alle 16. La commissione terrà conto della composizione numerica del gruppo, della bellezza, della manifattura dei costumi e della perfezione dei particolari. Per i gruppi in maschera previsti il primo premio da 3 mila euro, il secondo da 2.500 euro, il terzo da 2 mila euro, il quarto da 1.500 e il quinto da mille. 

“Stiamo continuando nella programmazione del Carnevale 2015 – afferma l’assessore al Turismo Paolo Sandalo – in base alla via intrapresa dall’amministrazione che insieme al gruppo di lavoro composto da carristi e dagli operatori economici ha proposto importanti innovazioni alla manifestazione. 

Il regolamento rispecchia le indicazioni del gruppo e già recepite dalla giunta e dal consiglio comunale”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry