fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 11 dicembre 2014 – "A Natale adotta una Pigotta, la bambola salvavita dell'Unicef".

Questo il motto che l'associazione utilizza quest'anno per sponsorizzare la vendita dell'ormai famosa bambola.

La Pigotta è la bambola di pezza che vale una vita. Chi adotta una Pigotta si prende cura di un bambino, che potrà così ricevere kit di aiuti necessari per sopravvivere: medicinali e assistenza per la salute materna e infantile, vaccini contro le principali malattie killer, zanzariere che proteggono dalla malaria.

Le Pigotte sono bambole di pezza realizzate a mano che, nonostante un cuore di pezza, ogni anno salva migliaia di bambini. 

Adottare una Pigotta vuol dire quindi provare l’emozione di salvare la vita di un bambino, oltre a quella di adottare una bambola unica e di fare felice il bambino che la riceverà.

Ogni Pigotta apre un cerchio di solidarietà: un cerchio che unisce chi ha realizzato la bambola, a chi l'ha adottata ed al bambino che...riceverà aiuto!

Per adottare una Pigotta realizzata dai volontari Unicef basta recarsi nella sede del comitato di via Piave 90 e fare una donazione minima di 20 euro.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry