fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 22 maggio 2015 – Lavori allo stadio, dichiarazione dell'assessore alle Politiche sportive Siracusa, 21 maggio ‘15 – Sul mancato incontro di ieri tra il Comune la società di calcio Città di Siracusa, l'assessore alle Politiche sportive, Pierpaolo Coppa, ha detto alla stampa:

“Al fine di evitare equivoci credo che sia giusto chiarire alcuni aspetti. L’8 maggio ho incontrato Gaetano Albergamo per fare il punto della situazione e ho dato la disponibilità dell’Amministrazione a verificare le richieste della società, rimandando i riscontri e le risposte ad un successivo incontro a distanza di quindici giorni.

Il Comune aveva preso l’impegno di eseguire i lavori della pensilina e del portale e non c’è alcun passo indietro sugli impegni.

“L’appuntamento di ieri era stato richiesto all’assessore e non al sindaco. Quindi nessuna scelta del sindaco di non essere presente.

“Per quanto riguarda lo stato attuale del manto erboso, ricordo che nella convezione sottoscritta il 29 agosto 2014 tra il Comune e l’A.S.D. Città di Siracusa è riportato che la manutenzione del terreno di gioco è a carico dell’A.S.D. Città di Siracusa, oltre alla manutenzione ordinaria dell’impianto. Spetta al Comune la manutenzione straordinaria.

“Ribadisco che il Comune farà quanto gli compete. Siamo sempre disponibili al confronto con serenità e senza pregiudizi, ma non credo che l’invocazione alla mobilitazione dei tifosi fosse necessaria, anzi crea inutilmente un clima non sereno”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry