fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 4 agosto ‘15 – “Vincenzo Cabianca ha compreso le potenzialità di Siracusa più di chiunque altro e si è speso per salvaguardarne la storia contro gli attacchi degli speculatori. Per tale ragione abbia voluto che ricevesse le cittadinanza onoraria”. Il sindaco, Giancarlo Garozzo, commenta così la scomparsa del grande urbanista modenese, che ha legato a Siracusa una parte consistente del suo lavoro ed è stato insignito dal consiglio comunale della cittadinanza onoraria lo scorso 10 dicembre.

“Cabianca – prosegue il sindaco Garozzo – è stato un uomo di cultura a tutto tondo, con interessi in svariati campi del sapere. La sua attenzione a Siracusa risale al 1954, quando vinse il concorso di idee per il nuovo piano regolatore generale, e da allora il legame non si è mai rotto. Valorizzò Ortigia, intuì l'importanza del mare e del water front, difese l'ambiente e comprese il valore storico e paesaggistico dell'area delle Mura dionigiane, quella stessa danneggiata, fortunatamente non in modo irreparabile, dai spericolati interventi edilizi. Se nel corso dei decenni – conclude il sindaco Garozzo – le sue indicazioni fossero state più rispettate oggi guarderemmo con maggiore fiducia al futuro di Siracusa”. 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry