fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Rosolini, 13 agosto 2015 – I danni causati dalla tromba d’aria abbattutasi sul territorio comunale lo scorso 25 luglio e lo sblocco degli O.A. (Ordinativi di Accreditamento) relativi ai lavori del punte sul vallone Ristallo –Masicugno sono stati i motivi della missione palermitana del Sindaco Corrado Calvo di ieri. 

Per quanto riguarda i danni provocati dal maltempo, il primo cittadino ha avuto un lungo colloquio con i dirigenti regionali della Protezione Civile nel corso del quale sono stati individuate diverse soluzioni da attuare per il ripristino dei danni. 

“Da oggi – afferma Calvo – congiuntamente al Responsabile del Settore e i tecnici comunali siamo al lavoro per predisporre la documentazione necessaria da trasmettere, con la dovuta celerità, al competente Assessorato Regionale per ottenere il  finanziamento dei lavori da eseguire presso le strutture danneggiate”. 

Positivo anche l’incontro con il Dirigente della Protezione Civile per la questione relativa ai lavori di realizzazione del ponte sul vallone Ristallo – Masicugno ( spostamento dei cavi elettrici e cabina dell’Enel, dei tubi del metano ad opera dell’Italgas, ecc.)  interrotti a causa della mancata liquidazione delle somme dovute all’impresa esecutrice dei lavori per via del blocco degli O.A. al Comune di Rosolini. Un ritardo che ha di fatto fermato da mesi  i lavori di completamento. 

“Dopo un approfondito colloquio con il Dirigente- afferma il Sindaco – gli atti sono stati firmati in mia presenza.  Si tratta di diversi Ordinativi di accreditamento che  permetteranno di potere liquidare quanto dovuto alla ditta e riprendere regolarmente i lavori”.

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry