fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Domani, martedì 25, ore 19.30, al Talete

 

Siracusa, 24 agosto 2015 – Domani, martedì 25 agosto, dalle 19.30 in poi, la terrazza del Talete ospiterà l’evento “Una sera, al chiaro di luna...”, rivisitazione della “Cena “in bianco” sulle orme di quanto avviene da qualche anno nelle principali città del mondo.

L’idea della cena non convenzionale è nata a Parigi e nella capitale francesce va avanti da un quarto di secolo. Si tratta di un evento gratuito, aperto a tutti, veicolato attraverso Facebook: le iscrizioni, infatti, vengono raccolte proprio tramite il social network con una pagina dedicata. Come ogni flash mob, il luogo e la data sono rimasti segreti fino all’ultimo, e sono stati svelati oggi sulla pagina dell’evento all’approssimarsi dello stesso.
Al momento sono circa 300 le adesioni pervenute all’organizzatrice, Anna Augello che spiega alcuni aspetti della serata: “Ogni partecipante o gruppo di partecipanti dovrà vestire in bianco, dovrà portare sedie e tavolo con tovagliato bianco di stoffa, piatti bianchi in ceramica, bicchieri e bottiglie in vetro e posate in acciaio, visto che sono bandite plastica e carta; e chiaramente dovrà portare anche cibo e vino da condividere per quello che possiamo definire un pic nic elegante. Dopo la cena, ovviamente, il posto andrà pulito, evitando di lasciare rifiuti”.

Per i dettagli sull’iscrizione e sulle modalità di partecipazione si può consultare l’indirizzo Facebook.

“Una sera, al chiaro di luna...” ha il patrocinio dell’assesorato al Turismo del Comune.
Per l’assessore Francesco Italia l’evento “E’ nel solco di quelle iniziative private che l’Amministrazione promuove per incentivare la socializzazione ed i momenti di aggregazione tra i cittadini”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry