fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Rosolini, 7 ottobre 2015 – L’Assessore alla Pubblica Istruzione Luigi Incatasciato e il Responsabile del 6° Settore dott. Salvatore Covato, comunicano che il 12 ottobre p.v. prenderà il via il servizio mensa per gli alunni delle sezioni di scuola materna, elementare e media degli Istituti Compresivi della Città. La gestione del servizio per l’anno scolastico 2015/2016 è affidata alla ditta “Frasca Alessandro” sas di Rosolini.

Il costo del ticket per ogni pasto è il seguente:

scuola materna  €. 2,40

scuola elementare e media €. 2,90

abbattimento del 50% del costo (€. 1,20 scuola materna - €. 1,45 scuola elementare) per tutte le famiglie meno abbienti il cui reddito ISEE non sia superiore ad €. 2.065,00 (la richiesta, con allegata copia del certificato ISEE e del documento di identità  dovrà essere presentata presso gli Uffici del Settore P.I. di via Manzoni 96 bis, da lunedì a venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,30)  

 

Si specifica inoltre che saranno concessi pasti gratuiti alle famiglie che vivono gravi disagi economici.

Le relative richieste dovranno pervenire presso gli Uffici del Settore P.I. che provvederà alla verifica di quanto dichiarato chiedendo la dovuta relazione al Settore Servizi Sociali. 

 

Il rilascio dei buoni pasto avverrà dal lunedì al  venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 12 presso l’ufficio, appositamente istituito  dalla ditta, nel  plesso scolastico S. Alessandra. 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry