fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 15 gennaio 2016 - Martedì 26 gennaio l’assessore alle Politiche educative, Valeria Troia, presiederà la prima riunione delle “Commissioni Mensa”, alla presenza del referente della ditta che si è aggiudicata l’appalto della refezione, della tecnologa alimentare e della dietista. “L’incontro avrà l’obiettivo di spiegare alle commissioni le nuove modalità del servizio, di presentare le schede tecniche e le certificazioni dei prodotti, per mettere in luce eventuali criticità riscontrate, per discutere di eventuali proposte di variazioni di menu e per programmare la prima somministrazione dei questionari di controllo e monitoraggio del servizio”: lo dichiara l’assessore Valeria Troia, che ad una settimana dall’avvio del servizio fa il punto sulla nuova refezione scolastica.

“Per quanto concerne l’informatizzazione del servizio - aggiunge Troia - dopo il primo, normale assestamento, possiamo affermare che il sistema sta funzionando. Un operatore dell’Ente è in costante contatto con le scuole per procedere alle validazioni, e supportare gli operatori nelle eventuali difficoltà, mentre gli uffici stanno predisponendo alcune migliorie del sistema per facilitare le operazioni. Continua inoltre l’attività di sportello a supporto dei genitori, sia in fase di iscrizione al servizio presso l’assessorato alle Politiche educative, che in quella di registrazione presso lo “Sportello unico del cittadino”. Gli uffici, infine, forniscono risposte a tutte le richieste telefoniche, provvedendo al contempo ad aggiornare il portale dedicato”. “Nel merito del servizio - continua l’Assessore - dopo un iniziale ritardo, già dal secondo giorno sono stati rispettati i tempi delle consegne, con le prime avvenute già a partire dalle 12. Tutti i pasti vengono forniti in contenitori calorfood che rispetto al precedente anno ne permettono il “mantenimento a temperatura”. Il menu, validato dall’ASP secondo le linee guida nazionali sull’alimentazione per garantire le giuste quantità e il corretto abbinamento dei cibi in virtu dei principi nutrizionali, è identico a quello dello scorso anno sulla base delle indicazioni delle Commissioni mensa.

Esso risulta migliorato nella qualità dei prodotti utilizzati, come verificato dalle varie commissioni: è chiaro comunque che potrà avere ancora margini di miglioramento grazie appunto al confronto tra commissioni e Asp, che a breve potrà portare ad ulteriori cambiamenti migliorativi del menu. Per quel che concerne il servizio di scodellamento, infine, il numero degli operatori è legato alle presenze dei bambini in refettorio, ed è destinato ad aumentare gradualmente, come previsto dal contratto”. Continua Troia: “ É stato avviato il percorso che condurrà alla differenziazione dei rifiuti: al momento le scuole sono state fornite di appositi contenitori, che verranno implementati con altri dotati dall’Amministrazione e destinati ai canili. I bambini possono già constatare in mensa il corretto conferimento da parte degli operatori. Al fine di chiudere la filiera abbiamo chiesto all’IGM di posizionare cassonetti in prossimità delle scuole per consentire l’adeguato conferimento. É un processo lungo che sarà completato quando sarà a regime la nuova formula della raccolta porta a porta. Intanto abbiamo ridotto gli imballaggi in plastica, grazie all’utilizzo del piatto unico con divisorio per secondo e contorno. Lunedì terremo una sessione di formazione dedicata agli operatori delle mense per ribadire le corrette informative sul conferimento, cui seguirà il monitoraggio ed il controllo dello stesso. Abbiamo infine individuato le scuole pilota che partiranno con la sperimentazione del primo progetto di educazione alimentare, secondo un programma che verrà presentato formalmente entro il mese”.

Conclude l’assessore: “Ringrazio per la fattiva collaborazione dimostrata dirigenti, commissioni mensa, personale delle scuola, genitori e gli uffici dell’assessorato: il servizio mensa continua ad essere per noi un percorso in continuo miglioramento, un miglioramento che insieme, e ognuno con il proprio ruolo, cercherà di garantire”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry