fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Religione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Monterosso Almo, 23 dicembre 2015 – Il presepe vivente di Monterosso Almo quest’anno celebra la 31esima edizione. 

Varie scene saranno allestite e che fanno riecheggiare le sensazioni di tempi ormai andati: il “curtigghiu”, il “turrunaru”, i “pastari” i “curdari”, il “caliaro” lo “scarparu”… 

Non mancherà, in piazza, Babbo Natale con la sua renna siciliana: “u sciccarieddu”. 

Il presepe vivente di Monterosso Almo è allestito tra le stradine e i vicoli stretti e tortuosi dell’antico quartiere Matrice e anche per questo motivo rappresenta motivo di attrazione per i numerosi turisti che ogni anno fanno capolino da queste parti. 

Le rappresentazioni sono in programma il 26 e il 27 dicembre, l’1, il 3 e il 6 gennaio con la partenza del corteo, vale a dire San Giuseppe e la Madonna, con l’asinello, assieme ad altri figuranti, da piazza San Giovanni a cominciare dalle 17,30. 

L’arrivo è in piazza Sant’Antonio dove si trova l’ingresso del presepe. Chi verrà a visitare questa suggestiva rappresentazione farà un tuffo nei tempi andati.

Sono in fase di definizione gli ultimi particolari prima dell’avvio dei momenti dedicati alla rappresentazione. 

Per informazioni  è possibile contattare il 339.8739007.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry