fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 22 aprile 2015 – Presentato questa mattina all’Istituto comprensivo “Lombardo Radice” di via Archia, il progetto sperimentale “PIEDIBUS”. L’iniziativa didattica è stata promossa dall’assessorato alla Pubblica Istruzione e alle Politiche educative, con la collaborazione della Polizia stradale di Siracusa e del Difensore dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

I dettagli sono stati presentati nel corso dell’incontro con i giornalisti, al quale erano presenti, l’assessore alle Politiche scolastiche, Valeria Troia, il dirigente della Polizia stradale, Antonio Capodicasa e il dirigente scolastico, Sebastiano Rizza.

L’iniziativa di educazione alla mobilità lenta e sostenibile e di educazione all’autonomia negli spazi urbani, vuole essere un primo esperimento da portare anche in altre scuole della città. E’ un autobus umano- ha detto l’assessore Troia - formato da un gruppo di bambini “passeggeri” e da adulti “autisti” e “controllori” che costituisce il modo più sano, sicuro, divertente ed ecologico per andare e tornare da scuola. Contiamo nel successo dell’iniziativa per poterlo proporre anche nelle altre scuole”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry