fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Palazzolo Acreide, 9 maggio 2015 – Grazie al meritatissimo successo per 2 a 0 conquistato sul sintetico dello “Scrofani Salustro” ai danni del Città di Rosolini, i Giovanissimi del Palazzolo staccano il “pass” per la finale del campionato provinciale di categoria che si svolgerà mercoledì prossimo a Rosolini e vedrà la formazione guidata da Vincenzo e Sebastiano Genovese affrontare i pari età del Fair play Uliveto Pachino. 

Reduci da una stagione da incorniciare che li ha visti dominare sin dall’inizio la fase a gironi, anche nella semifinale disputatasi in terra iblea (sul campo della migliore classificata) i gialloverdi sono riusciti ad imporre la loro supremazia e ad ottenere un successo davvero convincente (pur avendo a disposizione anche il pareggio) al cospetto dei rivali rosolonesi: a decidere le sorti dell’incontro sono state le reti (una per tempo) siglate da Nicholas Magro e Matteo Faraci. 

La finale, che si svolgerà mercoledì a partire dalle 17, rappresenta l’ultimo piccolo grande ostacolo che separa la squadra palazzolese dal titolo. 

“Questi ragazzi, – ha sottolineato, con soddisfazione, il presidente del Palazzolo Graziano Cutrufo – grazie al sostegno delle loro famiglie e alla dedizione dei nostri tecnici, hanno dato vita ad una splendente realtà calcistica facendo qualcosa di veramente straordinario. Anche per questo motivo, nella loro entusiasmante avventura, meritano di essere seguiti fino in fondo e mi auguro che mercoledì, a Rosolini, il pubblico palazzolese che li sosterrà possa essere davvero numeroso”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry