fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy


Ondaiblea la Rivista del Sudest

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Ragusa, 4 febbraio 2016 – Nella sala congressi dell’hotel “Principe d’Aragona” a Modica si è svolta, lo scorso mercoledì 3 febbraio, la premiazione della seconda edizione del Grand Prix 2015 giovanile di atletica leggera diretta magistralmente dal tecnico regionale Fidal Salvo Pisana con l’intervento del presidente provinciale federale dott. Adolfo Padua.

È stata una passerella per i giovani atleti vincitori del Grand Prix a tappe che si è svolto in alcune  città iblee, Acate, Modica, Ragusa e Santa Croce,  in 8 diversi appuntamenti. I ragazzi si sono cimentati in gare di resistenza, velocità lanci e salti come vuole la tradizione della regina degli sport con agonismo e il rispetto degli avversari grazie all’insegnamento, non solo puramente tecnico, dei loro istruttori.  Le società partecipanti sono state la Libertas Acate, Uisp Santa Croce, Running Modica, Atletica Padua Ragusa e la No al Doping di Ragusa.  

Scendendo nel dettaglio della premiazione la No al Doping vince con ben 2181 punti la classifica seguita dalla Running Modica (1886 punti).

I piccoli atleti della no al doping vincono nella categoria esordienti B maschile con Leonardo Ottaviano (anno 2006), argento per Federico La terra esordiente C (anno 2008), Alessio Guastella esordiente A (anno 2004) e Sciortino Gabriele cat. Allivi (anno 1999); bronzo per Chiara Di Giorgi est C (2008), Eugenia Cascone eso B (2006), Davide Mazza eso C (2008), Giorgia Piccione eso A (2005), Abate Marco eso A (2004), Rocco Scivoletto cat. ragazzi (2003), Matteo La Rosa cat. cadetti (2001), Giulia Di Pietro cat. cadette.  

Il settore giovanile della  “no al Doping” nasce nel 2014 per volontà del vice presidente Mauro Guastella accolto dal direttore della grande famiglia della squadra master della società in questione Mimmo Causarano. Il settore giovanile ha avuto uno sviluppo esponenziale, infatti,  in solo due anni,  ha  raggiunto altre squadre iblee di atletica ormai consolidate da anni. La vittoria del GP giovanile 2015 della No al Doping la incorona come la prima società della provincia svelando la voglia latente di Atletica Leggera dei ragazzi ragusani. Infine, Mauro Guastella, ha dedicato la vittoria della società sportiva No al Doping ai suoi atleti per l’impegno e la passione che hanno dimostrato e continuano a dimostrare per questo sport.

A fine premiazione le squadre iblee si sono date appuntamento per la seconda tappa del GP 2016 a cui si sono aggiunte altre due società della provincia “Il Castello di Modica” e la Libertas Scicli.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

#Ragusa, 4 febbraio 2016 – Nella sala congressi dell’hotel “Principe d’Aragona” a Modica si è svolta, lo scorso mercoledì 3 febbraio, la premiazione della seconda edizione del Grand Prix 2015 giovanile di atletica leggera diretta magistralmente dal tecnico regionale Fidal Salvo Pisana con l’intervento del presidente provinciale federale dott. Adolfo Padua.

È stata una passerella per i giovani atleti vincitori del Grand Prix a tappe che si è svolto in alcune  città iblee, Acate, Modica, Ragusa e Santa Croce,  in 8 diversi appuntamenti. I ragazzi si sono cimentati in gare di resistenza, velocità lanci e salti come vuole la tradizione della regina degli sport con agonismo e il rispetto degli avversari grazie all’insegnamento, non solo puramente tecnico, dei loro istruttori.  Le società partecipanti sono state la Libertas Acate, Uisp Santa Croce, Running Modica, Atletica Padua Ragusa e la No al Doping di Ragusa.  

Scendendo nel dettaglio della premiazione la No al Doping vince con ben 2181 punti la classifica seguita dalla Running Modica (1886 punti).

I piccoli atleti della no al doping vincono nella categoria esordienti B maschile con Leonardo Ottaviano (anno 2006), argento per Federico La terra esordiente C (anno 2008), Alessio Guastella esordiente A (anno 2004) e Sciortino Gabriele cat. Allivi (anno 1999); bronzo per Chiara Di Giorgi est C (2008), Eugenia Cascone eso B (2006), Davide Mazza eso C (2008), Giorgia Piccione eso A (2005), Abate Marco eso A (2004), Rocco Scivoletto cat. ragazzi (2003), Matteo La Rosa cat. cadetti (2001), Giulia Di Pietro cat. cadette.  

Il settore giovanile della  “no al Doping” nasce nel 2014 per volontà del vice presidente Mauro Guastella accolto dal direttore della grande famiglia della squadra master della società in questione Mimmo Causarano. Il settore giovanile ha avuto uno sviluppo esponenziale, infatti,  in solo due anni,  ha  raggiunto altre squadre iblee di atletica ormai consolidate da anni. La vittoria del GP giovanile 2015 della No al Doping la incorona come la prima società della provincia svelando la voglia latente di Atletica Leggera dei ragazzi ragusani. Infine, Mauro Guastella, ha dedicato la vittoria della società sportiva No al Doping ai suoi atleti per l’impegno e la passione che hanno dimostrato e continuano a dimostrare per questo sport.

A fine premiazione le squadre iblee si sono date appuntamento per la seconda tappa del GP 2016 a cui si sono aggiunte altre due società della provincia “Il Castello di Modica” e la Libertas Scicli.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry